Neonato morto all'Ospedale di Sassuolo, assolti i due medici

Il Tribunale di Modena ha assolto con formula piena gli operatori dell’Ospedale coinvolti nel processo e per i quali era stato ipotizzato il reato di omicidio colposo e lesioni per i fatti del 17 giugno 2016

Era il 17 giugno di due anni fa quando in sala parto in Ospedale a Sassuolo venne registrato il decesso di un neonato a seguito di un grave distacco di placenta. Una vicenda drammatica, resa complessa dalle cattive condizioni di salute della mamma e del bambino, sul quale si era concentrata la Procura della Repubblica, chiedendo e ottenendo il rinvio a a giudizio di due delle dottoresse che seguirono il parto con l'ipotesi di omicidio colposo e lesioni.

L'udienza vedeva la contestazione delle scelte mediche adottate durante il travaglio e il parto, sia in merito ai tempi di intervento, sia ad una specifica terapia adottata per il bimbo, affetto da bradicardia fetale. Le due colleghe erano poi accusate anche di aver adottato una scorretta profilassi antibiotica che aveva poi causato successivi ricoveri della madre, sottoposta ad un nuovo intervento chirurgico.

Queste ipotesi sono però crollate questa mattina in aula, dove è stata pronunciata la sentenza di primo grado che assolve – con formula piena e “perché il fatto non sussiste” – i due medici.

"Un sentenza importante che, se non cancella il rammarico per la tragica scomparsa, riabilita però l’operato del punto nascita di Sassuolo. Secondo l’autorità giudiziaria, infatti, non ci fu nessuna colpa medica. Dopo tante parole spese su questo caso, anche a livello nazionale, – commenta il Direttore Generale dell’Ospedale di Sassuolo Spa, Bruno Zanaroli – oggi è stata scritta una parola precisa, che racconta una verità ben diversa da quella emersa nei mesi scorsi. Abbiamo sempre sostenuto, con trasparenza e nel sincero rispetto per il dolore dei familiari, che da parte nostra è stato fatto tutto il possibile per salvare la vita del piccolo. Nonostante l’immagine distorta dei fatti non abbiamo mai perso la fiducia nel fatto che le indagini avrebbero fatto emergere la verità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

  • Rientrato il 29enne di Finale Emilia, ricerche sospese

Torna su
ModenaToday è in caricamento