Ingerisce un accendisigari da auto, bambino salvato dal soffocamento

Storia e lieto fine la Domenica di Pasqua a Vignola. Ora il bimbo di appena un anno e mezzo è ricoverato in condizioni stabili al Policlinico

Tanta paura per una famiglia residente a Vignola, che domenica scorsa, la domenica di Pasqua, è stata costretta ad una corsa disperata al pronto soccorso dell'ospedale cittadino dopo che il figlio di un anno e mezzo aveva perso conoscenza. E' accaduto mentre il piccolo stava giocando all'interno dell'abitazione della famiglia, insieme ad altri bambini. Improvvisamente ha ingerito qualcosa che gli ha tolto il respiro fino a farlo svenire.

 I medici del Pronto Soccorso di Vignola sono stati abili e tempestivi nel praticare la manovra di disostruzione pediatrica dopo aver accertato che un oggetto di grosse dimensioni - relativamente al corpo del bimbo - aveva effettivamente ostruito le vie aeree. Si trattava di un accendisigari da auto, probabilmente abbandonato inavvertitamente dentro casa.

Passato il peggio il bambino è tornato a respirare ed è stato trasferito al Policlinico di Modena, dove si trova tuttora in condizioni stabili ma in prognosi ancora riservata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Scontro in via Salvo D'Acquisto, l'ambulanza si ribalta

  • Coronavirus. Unimore sospende lezioni ed esami per tutta la settimana

Torna su
ModenaToday è in caricamento