Macachi, Beppe Grillo rilancia la petizione per la “liberazione”

Il salvataggio dei macachi di Modena diventa tema caro anche al Movimento 5 Stelle, che già aveva appoggiato il corteo di Modena. L'appello del leader sul suo blog

Il leader del Movimento 5 Stelle ha rilanciato sul proprio blog la battaglia per la “liberazione” dei macachi utilizzati per la sperimentazione animale presso lo Stabulario di Modena. Il Movimento aveva già aderito – pur senza simboli di partito – alla manifestazione dello scorso 28 giugno, alla luce di una diffusa coscienza animalista al suo interno. Inclinazione che è confermata anche a livello nazionale dallo stesso Beppe Grillo.

Questo il testo della petizione che l'ormai ex comico genovese ha proposto sul proprio frequentatissimo spazio web, con un appello alla sottoscrizione:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Al Magnifico Rettore dell'Università di Modena e Reggio Emilia
Prof. Angelo Oreste Andrisano,
PREMESSO CHE:
da almeno un decennio è in atto presso l'Università di Modena una linea di ricerca sui meccanismi cognitivi del cervello effettuata su una colonia di primati non umani (Macaca fascicularis), appositamente allevati presso lo stabulario della stessa, implicante esperimenti estremamente invasivi e cruenti che si concludono inevitabilmente con la soppressione dell'animale;
nellagosto 2012 uno degli individui della colonia è già stato dato in affido ad un Centro Faunistico con un protocollo dintesa sottoscritto dalle parti in collaborazione con il Comune di Modena; e che tale documento impegna lo stabulario dell'Università di Modena e Reggio Emilia a non acquisire nuovi individui, nell' ottica di una progressiva riduzione del numero dei primati;
il Decreto Legislativo n. 26/2014 sulla sperimentazione animale entrato in vigore il 29 marzo 2014 fa divieto di allevare cani, gatti e primati per la sperimentazione animale;
numerose Associazioni animaliste hanno più volte ribadito la propria disponibilità a farsi carico dei Macachi superstiti per metterli a dimora in un parco faunistico adatto alle loro caratteristiche etologiche senza alcun onere per l' Università;
I SOTTOSCRITTI CITTADINI CHIEDONO CHE
sia immediatamente interrotta la sperimentazione su primati presso lo stabulario dell'Università di Modena e Reggio Emilia;
sia accolta la richiesta della dismissione di tutti i primati stabulati e la cessione a un Centro di recupero idoneo a garantire il benessere psico-fisico degli animali."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento