Botti di Capodanno, quattro i feriti in provincia di Modena

Una notte "tranquilla" dal punto di vista sanitario. Ad avere la peggio un 40enen di Sassuolo, operato ad una mano

Confermando il trend positivo degli ultimi anni per quanto riguarda il bilancio sanitario del capodanno modenese. I Pronto Soccorso e i mezzi del 118, infatti, non hanno vissuto particolari emergenze nel corso della notte appena trascorsa. La preoccupazione maggiore era ovviamente rivolta agli infortuni e alle ustioni dovute al lancio di botti e fuochi artificiali, che nonostante le ordinanze e le raccomandazione continuano a costellare i cieli della provincia nella notte di San Silvestro.

Nel complesso si sono registrati solo quattro incidenti dovuti allo scoppio di petardi, con i feriti che si sono recati in maniera autonoma presso i Pronto Soccorso. Il caso più significativo si è registrato a Sassuolo, dove un 40enne ha riportato una lesione seria alla mano, venendo trasferito a Modena per essere preso in carico dai chirurghi specialisti, che hanno stabilito una prognosi di 25 giorni.

A Modena è rimasta ferita ad un occhio una ragazza di 17 anni, dimessa con una prognosi di 15 giorni. A Mirandola un ventenne straniero è invece stato colpito da un petardo che ha interessato l'arcata sopraciliare, mentre un altro straniero di 44 anni residente a Soliera è stato medicato a Carpi per un'ustione a una mano giudicata guaribile in 10 giorni.

A parte questi casi particolari, gli accessi ai Pronto Soccorso provinciali non hanno fatto registrare particolari picchi e anche il numero di persone che hanno manifestato problemi per intossicazione da alcool è risultato nella media rispetto agli anni passati: 2 a Baggiovara, 2 al Policlinico, 1 a Carpi, 1 a Mirandola, 1 a Pavullo. Si tratta di pazienti dimessi.

Per quanto riguarda la Centrale Operativa 118, dalle 20.00 del 31 dicembre alle 7.00 del primo giorno del nuovo anno, sono state circa 130 le richieste di intervento su Modena, dato leggermente superiore allo scorso anno quando erano state 115.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

Torna su
ModenaToday è in caricamento