Blocco degli autobus a Modena, Seta: "Perdite, ma si rischiava il caos"

I vertici dell'azienda del traporto pubblico fanno buon viso a cattivo gioco e mettono i dipendenti in ferie. Disagi soprattutto al sabato, ma la circolazione riprenderà solo domenica pomeriggio

"Un disservizio, ma eccezionale e ripagato". La spa dei trasporti pubblici di Modena-Reggio-Piacenza, Seta, si prepara alla paralisi dei bus in occasione del concerto di Vasco Rossi sabato al parco Ferrari. Lo stop dei mezzi urbani a Modena sarà totale, oltre alla ridefinizione di qualche capolinea nell'extraurbano per aiutare gli utenti che scendono a trovare altri servizi, e intaccherà un'ora o poco piu' del servizio del venerdi' ma soprattutto, appunto, tutta la giornata di sabato, oltre a qualche ora della domenica mattina. 

"La gestione è stata molto complicata, come del resto lo è tutta la logistica di un evento come questo concerto", è il ritornello ai vertici di Seta in questi giorni. Coi bus si ripartirà a regime domenica, dunque, nell'ambito di uno stravolgimento che difficilmente si ripeterà. Ne parla oggi il presidente di Seta Vanni Bulgarelli, a fianco del suo direttore generale Roberto Badalotti, a margine dell'illustrazione del consuntivo 2016 dell'azienda di strada Sant'Anna. 

"Il servizio- spiega Bulgarelli- viene sospeso per ragioni di sicurezza legate alla circolazione. Arriveranno 60.000 auto e ci saranno decine di migliaia di persone che gireranno a piedi, mentre noi abbiamo pullman che si incastrano nelle svolte... per i nostri utenti abituali lo stop sarà certamente un disservizio, ripagato dall'evento straordinario e unico del concerto. Sarà una grande festa per la città". Insomma, assicura il presidente Seta, senza la paralisi il rischio era quello di "imbottigliare i mezzi, nel caos generale".

In tutto questo, la stima mancati introiti per il periodo in questione arriva a qualche migliaio di euro. "L'effetto economico- continua Bulgarelli- viene mitigato. Il servizio del sabato è solitamente ridimensionato, siamo nel periodo estivo e quindi non scolastico, la possibilità di aver programmato tutto per tempo ci consente di recuperare attraverso le ferie dei lavoratori, non paghiamo il giorno di riposo. Niente di clamoroso, si tratta di una perdita contenuta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(DIRE)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

  • Coronavirus, un giorno da ricordare. Nessun nuovo caso e nessun decesso a Modena

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Detenzione irregolare di armi, denunciati 17 modenesi durante le verifiche della Polizia

Torna su
ModenaToday è in caricamento