Negli scavi emerge una bomba inespolsa, treni fermi tra Bologna e Verona

Il ritrovamento nei pressi della stazione di San Felice sul Panaro a seguito di lavori di ammodernamento. Traffico in tilt e autobus sostitutivi

Dalle 12.40 il traffico ferroviario fra San Felice sul Panaro e Crevalcore (linea Bologna – Verona) è sospesa per l’intervento delle forze dell'ordine presso la stazione di San Felice. Durante i lavori programmati sulla linea, infatti, gli operai hanno rinvenuto un ordigno inesploso risalente al secondo conflitto mondiale.

Le autorità hanno quindi bloccato la circolazione dei treni e sul posto si sono portati i Carabinieri con gli Artificieri, per valutare la situazione e mettere in sicurezza l'area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha istituito un servizio sostitutivo con autobus per i treni regionali fra Crevalcore e Poggio Rusco. Potenziata l’assistenza alle persone nelle stazioni di Bologna Centrale, Crevalcore e Poggio Rusco. I treni della lunga percorrenza sono deviati su via Padova e via Milano con un allungamento medio dei tempi di viaggio di circa 45 minuti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento