Eccellenze culinarie, l'Osteria Francescana di Bottura si conferma terza nel mondo

Lo chef modenese mantiene l'altissimo livello del suo locale, che viene riconfermato sul gradino più basso del podio nella speciale classifica del Word's 50 Best Restaurants. Noma di Copenaghen di nuovo al top, seguito da El Celler de Can Roca di Girona

Massimo Bottura

Lo scorso anno l'Osteria Francescana di Modena aveva festeggiato l'ingresso sul podio dei migliori ristoranti del mondo e oggi può gioire per la riconferma. Il ristorante dello chef Massimo Bottura, fresco del Nobel per la gastronomia, resta infatti in auge, collocandosi per il secondo anno consecutivo al terzo posto della speciale classifica redatta dalla rivista Restaurant e da tutti conosciuta come Word's 50 Best Restaurants. 

Ad aggiudicarsi il titolo 2014 è stato il celeberrimo Noma, il ristorante di Copenaghen dove lavora lo chef Renè Redzepi: un grande ritorno dopo tre anni consecutivi al top e un anno di “penitenza” al secondo posto. Alle spalle del locale danese prorpio il vincitore dello scorso anno, vale a dire El Celler de Can Roca, che si trova a Girona, in Spagna.

Il concorso organizzato dalla rivista britannica – in collaborazione con lo sponsor San Pellegrino - ha visto come ogni anno al lavoro ben 900 esperti internazionali, che compongono una giuria super-qualificata alla quale tocca tra cui super-cuochi e critici culinari. Tra gli italiani, soltanto altri due ristoranti si sono garantiti un posto tra i migliori cinquanta del pianeta, ossia il Piazza Duomo di Alba (Cuneo) al 39° posto e il ristorante Le Calandre (Padova) al 46° posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fra i tanti e ormai consueti complimenti allo chef superstar Massimo Bottura, sono arrivati anche quelli di Luca Gozzoli, Gran Maestro della Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Per Gozzoli la conquista del podio è frutto della ricetta vincente che guida la Francescana e il suo sapiente staff: “E’ necessario fare tesoro di questo successo e degli ingredienti che l’hanno reso tale, ovvero: una squadra giovane, motivata e professionale in ogni ambito di competenza, dalla cucina alla cantina, dall’accoglienza alla sala; solidi radici nel territorio, nelle sue tradizioni, nella sua storia ma sguardo sempre oltre confine senza pregiudizi, gelosie, campanilismi; innato talento e... lavoro, lavoro e ancora lavoro!”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

  • Malore durante il bagno, turista modenese perde la vita a Rimini

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in orspedale

Torna su
ModenaToday è in caricamento