Vandali al parco Amendola, bruciati alcuni libri della "panchina rossa"

Un gesto deprecabile avvenuto nella notte davanti ad una delle dodici panchine con relativa postazione di bookcrossing volute contro la violenza sulle donne

Questa mattina i modenesi che hanno attraversato il parco Amendola hanno potuto constatare un gesto vandalico assolutamente deprecabile, del quale al momento non si conoscono gli autori. Qualcuno ha infatti bruciato alcuni libri tra quelli contenuti nella teca accanto alla "panchina rossa". I volumi sono stati gettati a terra e distrutti dalle fiamme.

Si tratta dei libri della stazione di bookcrossing, una delle 12 presenti nei parchi cittadini, istituite in modo simbolico per rafforzare l’impegno di tutti a prendere consapevolezza della grande rilevanza del fenomeno della violenza sulle donne. Un atto vandalico che acquista quindi un doppio significato negativo.

Emblematico il cartello affisso al nastro con cui è stata transennata la zona dell'incendio e firmato da Loving Amendola, il gruppo che si occupa dell'animazione del parco: "Bruciando i libri dimostrate la vostra ignoranza".

A fare la triste scoperta, alle 8,20 di domenica mattina, è stata anche la pattuglia della Polizia locale di Modena che, durante il consueto servizio di controllo nel parco, ha notato i resti del piccolo rogo ai piedi della panchina rossa. La Municipale sta ora indagando per accertare gli autori del gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento