Serramazzoni, salvato un capriolo incastrato in una cancellata

L'animale era rimasto intrappolato dopo essersi spinto nel cortile di un'abitazione. Intervento dei volontari del Centro Fauna che lo hanno preso in cura

Proseguono le operazioni di soccorso agli animali selvatici che sempre più spesso si spingono fin nei centri abitati, rimanendo poi intrappolati nelle strutture che non conoscono. L'ultimo caso a Serramazzoni, dove un capriolo è rimasto incastrato nel cancello di un'abitazione. L'animale è stato salvato, martedì 5 maggio, dai volontari del Centro fauna selvatica Il Pettirosso. 

Il capriolo, una volta bendato per non spaventarlo troppo, è stato estratto dalle barre metalliche. Il quadrupede si è procurato alcune ferite nel tentativo di liberarsi e ora è curato nella sede del Centro di via Nonantolana 1217 in vista di una prossima liberazione. 

Il Centro opera sulla base di una convezione con la Provincia di Modena per il recupero e il salvataggio della fauna selvatica. Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare anche il servizio 118. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento