Tenta il suicidio sulla poltrona di casa, salvato dall'intervento dei Carabinieri

Un 60enne con gravi problemi depressivi ha cercato il gesto estremo, ma i militari di Formigine sono riusciti a rintracciarlo prima che fosse troppo tardi. Il 118 lo ha portato in ospedale

Qualche minuto di ritardo e sarebbe stato troppo tardi. A dir poco provvidenziale l'intervento compiuto ieri nel primo pomeriggio da parte dei carabinieri del Radiomobile presso un condominio di Formigine, dove risiede un uomo di 60 anni. L'allarme era arrivato qualche tempo prima da parte dei conoscenti del cittadino, allarmati da fatto che non avevano più notizie dell'uomo, per altro gravato da problemi di depressione.

I militari si sono portati presso la sua abitazione e non hanno ricevuto risposta al campanello, così hanno rotto gli indugi e hanno sfondato la porta. Il 60enne si trovava riverso sulla poltrona del salotto, incosciente e con abbondanti perdite di sangue, dopo che si era praticato tagli sulle braccia con una lametta. 

Gli uomini dell'Arma hanno dato fo do a tutti gli insegnamenti ricevuto nell'addestramento sulle tecniche di primo soccorso, hanno bloccato l'emorragia e avvertito il 118. Sanitari e medico hanno poi portato a compimento l'intervento e trasportato il ferito in ospedale. L'uomo ha avuto salva la vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

Torna su
ModenaToday è in caricamento