Castelfranco Emilia ricorda Alfonsina Morini, l'unica donna ad aver concluso il Giro d'Italia

Nel 1924, dopo aver partecipato a diverse competizioni ciclistiche si iscrisse al Giro d'Italia, prima ed unica donna che percorse tutto il tracciato del Giro, attraversando la penisola per 3.613 chilometri in 11 tappe

In occasione del Giro d'Italia 2016, il Comune di Castelfranco Emilia intitolerà ad Alfonsina Strada la pista ciclabile che collega Castelfranco Emilia alla frazione di Panzano. La cerimonia è in programma mercoledì 18 maggio alle ore 18 sulla pista ciclabile, spazio pubblico per eccellenza idoneo a ricordare l'unica donna che nella storia del Giro d'Italia abbia gareggiato con e contro i maschi.

CHI E' ALFOSINA MORINI. Alfonsina Morini (coniugata Strada) nacque a Castelfranco Emilia nella frazione di Riolo il 16 marzo 1891, in una povera famiglia di braccianti agricoli. Nel 1901 il padre acquistò la prima bicicletta, un vecchio modello che fece sbocciare in Alfonsina una passione che durerà tutta la vita. In quel periodo di miseria, la bicicletta rappresenta per Alfonsina l'unico motivo di divertimento: percorre i viottoli e le stradine di campagna, gareggia con i coetanei maschi e talvolta li stacca pure. Nel 1924, dopo aver partecipato a diverse competizioni ciclistiche si iscrisse al Giro d'Italia, prima ed unica donna che percorse tutto il tracciato del Giro, attraversando la penisola per 3.613 chilometri in 11 tappe; Alfonsina arrivò insieme agli altri ciclisti fino a Milano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

  • Investito da una bicicletta, 46enne muore dopo un giorno in ospedale

Torna su
ModenaToday è in caricamento