Spaccio e liti, dieci giorni di stop per un negozio etnico di via Piave

Decisione del Questore dopo ripetuti controlli e violazioni

foto di repertorio

Il Questore di Modena ha disposto - ai sensi dell'art. 100 T.U.L.P.S - la sospensione dell'attività di un locale di via Piave a Modena. Il provvedimento, notificato nella giornata del 20 agosto dal personale di Polizia al titolare della licenza, è stato adottato a seguito dei ripetuti controlli effettuati dalle Forze dell'Ordine che hanno rilevato in più occasioni la presenza di persone pregiudicate per reati inerenti agli stupefacenti, contro la persona e contro il patrimonio. 

Negli ultimi mesi la situazione di degrado era stata segnalata anche in un esposto presentato dai cittadini residenti nella zona Tempio, che spesso hanno assistito a liti, spaccio all'interno e all'esterno dell'esercizio commerciale, che ha generato un forte senso di insicurezza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il locale di somministrazione di alimenti e bevande dovrà quindi rispettare 10 giorni di chiusura, la prima sanzione di una "scala" che può portare nel tempo anche al ritiro della licenza e alla chiusura definitiva, come avvenuto ad esempio nel vicino viale Crispi non molto tempo fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Ritrova una busta con 1.150 euro e la consegna ai vigili, era l'incasso di un commerciante

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

Torna su
ModenaToday è in caricamento