Arrivati in camion clandestinamente dall'Afghanistan, scatta la denuncia

Cinque persone, di cui due minori, sono state rintracciate dall'Arma a Finale Emilia, dove erano state scaricate da chi aveva concesso loro un passaggio attraverso l'Europa dell'Est

Durante un controllo per le strade di Finale Emilia, i carabinieri si sono imbattuti in cinque stranieri che sembravano abbastanza spaesati e si trovavano in piazza Sandro Pertini. Le verifiche sulla loro identità ha permesso di appurare che si trattava di cittadini afghani, giunti illegalmente in Italia attraverso la cosiddetta "rotta di terra", spesso percorsa dagli immigrati di quell'area geografica.

I cinque hanno infatti confermato di essere entrati in Europa attraverso la Bulgaria, a bordo di un camion che poi li ha scaricati sul suolo italiano.

Per loro è scattata una denuncia per le norme sull'immigrazione. Due di dolo, tuttavia, essendo minorenni, sono stati affidati ai servizi sociali per il percorso di accoglienza che riguarda appunto i minori soli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • adesso salvini chiuderà anche le autostrade ?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sorprende i ladri in casa, i Carabinieri ne arrestano uno. Fuggito il complice

  • Politica

    Elezioni Modena, proiezioni ed exit poll in 85 seggi della città

  • Cronaca

    Sgomberato un dormitorio abusivo per i dipendenti in un laboratorio tessile

  • Cronaca

    Controlli in due stabilimenti del settore carni, 16 persone denunciate

I più letti della settimana

  • Travolti dopo un incidente, due morti nel tratto modenese della A1

  • Incidente mortale in A1, individuata l'auto pirata. Autopsia per le due vittime

  • Dà fuoco alla sede della Municipale a Mirandola e causa due morti e diversi feriti. Arrestato

  • Via Giardini, rapina di prima mattina alla Farmacia San Faustino

  • Un ferito in un tamponamento, chiuso un tratto della Modena-Sassuolo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento