Concordia sulla Secchia: ecco la situazione a tre mesi dal sisma

Eseguiti 1390 sopralluoghi da parte dei Vigili del Fuoco, 1700 quelli fatti dalla Protezione Civile; presentate 852 domande per il Contributo per l’Autonoma Sistemazione; nel centro storico effettuate nove riduzioni della Zona Rossa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

A tre mesi dal sisma il Comune di Concordia presenta un rendiconto delle attività svolte sul territorio per evidenziare l’enorme mole di lavoro, non sempre immediatamente percepibile ma prezioso per l’organizzazione dei servizi fondamentali ai cittadini.

VERIFICHE DI AGIBILITÁ - Fondamentale il lavoro di verifica di agibilità in tutte le strutture pubbliche (scuole e servizi diversi) eseguito dopo il sisma per garantire a tutti i cittadini l’accesso ai servizi in condizione di sicurezza. 1.390 i sopralluoghi eseguiti dei Vigili del Fuoco e 1.700 quelli effettuati da 76 squadre della Protezione civile per la redazione delle schede AeDES che hanno dato il seguente esito: 623 edifici classificati A (agibili), 281 B (parzialmente agibili), 76 C (parzialmente inagibili), 10 D (temporaneamente inagibili), 615 E (inagibile), 155 F (inagibile per rischio esterno). 600 le ordinanze di inagibilità e sgombero già emesse dal Comune.

GESTIONE DELL’EMERGENZA AL 20/08/2012 - Sono 3 i magazzini allestiti per la raccolta e la distribuzione di beni di prima necessità per l’assistenza alla popolazione (di cui uno già restituito alla proprietà) che hanno raccolto 2.859 consegne di beni e 163 donazioni. 182 le persone ospitate in strutture alberghiere e 20 quelle che hanno trovato ospitalità gratuita. 80 gli anziani inviati in strutture protette fuori Concordia precedentemente assistiti dai servizi domiciliari. 283 i residenti ospitati al campo di accoglienza CRI al 20 agosto. 26.046 i pasti da asporto distribuiti gratuitamente. 1.300 i volontari che hanno prestato servizio a Concordia.

CONTRIBUTI DI AUTONOMA SISTEMAZIONE - Sono 852 le domande di Contributo per l’Autonoma Sistemazione raccolte dagli uffici nei 20 giorni utili consegnare la richiesta e 740 quelle ammesse al beneficio economico.

PROGETTAZIONE E MESSA IN SICUREZZA - Imponente il lavoro di progettazione: per l’allestimento del campo sfollati della Croce Rossa e della sede del C.O.C. presso il nido; per l’avvio dei cantieri per realizzare il nuovo polo scolastico e il municipio in via Martiri; per la progettazione del nuovo polo commerciale presso l’ex campo fiera e perl’organizzazione delle nuove aree commerciali e di servizio in piazza Roma e al parco Pertini. Molto impegnativo il lavoro di progettazione delle opere provvisionali e di messa in sicurezza degli edifici pubblici (Municipio, Teatro del Popolo e Teatro di Vallalta, cimiteri) e di quegli edifici non comunali ma che richiedevano la collaborazione della soprintendenza ai beni culturali o la collaborazione di altri enti (le chiese e i campanili, la torretta della caserma dei carabinieri, la torre piezometrica Aimag). 100 i progetti di messa in sicurezza di immobili fuori dalla zona rossa inviati alla Regione, di cui 41 già finanziati.

ZONA ROSSA - Dopo la scossa del 29 maggio la zona rossa occupava una vasta area che disegnava un quadrato i cui lati corrispondevano con via Don Minzoni, viale Gramsci, via Valnemorosa, via Carducci. Gli interventi di rimozione macerie e di verifica di agibilità hanno reso possibile 9 successive riduzioni del perimetro della zona rossa che hanno permesso di rendere fruibili diverse porzioni di centro storico.

ATTIVITÁ PER MINORI - I centri estivi sono stati realizzati presso il centro sportivo di Fossa centri estivi nel periodo 2/7-3/8 per un numero totale di 193 bambini: 21 frequentanti il nido, 79 la scuola d’infanzia e 93 la scuola primaria. Nel periodo 27/8-14/9 il centro estivo accoglie 90 bimbi della scuola d’infanzia e 102 della scuola primaria.Indispensabili all’accoglienza le tensostrutture fornite da CPL, CGIL, associazione “Settimo senso”, Radio Bruno e Istituto comprensivo. Nell’assistenza ai bimbi sono state impegnate 14 educatrici e hanno contribuito 30 tra genitori e nonni per la gestione dei servizi ausiliari e 70 tra volontari, educatori, animatori, associazioni e istituti. Sono 30 le donazioni di beni specifiche per questa attività. Per quanto riguarda i soggiorni estivi per minori tra gli 11 e i 14 anni, sono stati 43 i ragazzi ospitati a Frascati dalla pro loco e 40 i ragazzi ospitati a Piancastagnaio dall’Unione dei Comnuni dell’Amiata con la gestione degli scout di Magreta.

DONAZIONI - Al 29 agosto 2012 il Comune di Concordia ha ricevuto 163.377,54 € da 123 diverse donazioni a cui si aggiungono 60.000 € della provincia di Torino destinati al recupero del Teatro del Popolo.

Torna su
ModenaToday è in caricamento