Controllo negli appartamenti dei richiedenti asilo, sequestrata marijuana e denunciato un 37enne

A Carpi sono state svolte verifiche congiunte della Polizia di Stato e della Polizia Municipale presso i centri CAS. Deferito un 37enne nigeriano

Nell’ambito del Controllo Integrato del Territorio, nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato di P.S. di Carpi e gli uomini della locale Polizia Municipale hanno effettuato verifiche all’interno di diverse abitazioni dove sono ospitati cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale. Si tratta dei cosiddetti CAS, i centri di accoglienza diffusa in cui le cooperative alloggiano gli stranieri in attesa del pronunciamento sulla richiesta di asilo.

In uno degli appartamenti un cittadino senegalese di 30 anni è stato trovato in possesso di 1,2 grammi di marijauana, una dose considerata per uso personale che si è tradotto in una segnalazione all Prefettura quale assuntore di stupefacenti.

Pen diversa invece la posizione di un cittadino nigeriano, di anni 37, che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria in quanto trovato in possesso di complessivi 63,2 grammi di marijuana, chiaramente destinati allo spaccio. Lo straniero è stato, altresì, segnalato alla Prefettura per la revoca della misura di accoglienza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

Torna su
ModenaToday è in caricamento