Sassuolo, 31 persone denunciate e licenza sospesa ad un negoziante

foto di repertorio

Proseguono quotidianamente i controlli della Polizia Municipale di Sassuolo per il rispetto delle varie ordinanze restrittive per l’emergenza coronavirus. Attualmente sono 76 le autocertificazioni in fase di verifica circa la veridicità di quanto dichiarato mentre 35 sono quelle controllate e rispondenti a quanto dichiarato.

Sono 31, invece, le denunce effettuate per violazione dell’art. 650 del Codice Penale  ed è stato emesso un provvedimento di sospensione della licenza di un pubblico esercizio a seguito di assembramento e mancato rispetto della distanza interpersonale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il picco delle denunce – commenta il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani – è avvenuto nelle giornate di sabato e domenica o nei primi giorni di attuazione dei divieti. Ora, finalmente, la gente pare aver capito che è necessario rimanere in casa, anche se qualcuno che prova a violare i divieti c’è sempre. Per questo i controlli proseguiranno, perché chi prova a fare il furbetto non la passi liscia. Apprezzo la risposta che sta dando la città, perché sono consapevole di quanto sia difficile azzerare i contatti sociali e per questo ringrazio tutti: occorre proseguire su questa strada e limitare gli spostamenti solamente a quelli indispensabili; solo così ne usciremo nel più breve tempo possibile.
Grazie, in particolare, a medici ed infermieri che quotidianamente si prodigano per fronteggiare questa difficile emergenza: anche per loro è indispensabile rispettare le regole affinchè questo periodo possa essere gettato alle spalle il più velocemente possibile”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • LE FOTO | Modena, posti di blocco ad est e ovest della città "fantasma"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

Torna su
ModenaToday è in caricamento