CPL fa i conti con il passato, pronte azioni legali contro ex dirigenti

La coop concordiese, oggi commissariata, si prepara a dare battaglia agli ex dirigenti e a costituirsi parte civile. Ancora una volta l'obbiettivo di Gori e del Consiglio è sottolineare la discontinuità con il passato

L'attuale dirigenza di CPL Cconcordia prende atto con relativa serenità delle misure cautelari annunciate oggi nei confronti di alcuni ex dirigenti della Cooperativa, tra cui l’ex Presidente Casari, nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla DDA di Napoli.

A questo proposito, la Società precisa che le misure cautelari disposte sono relative ad un procedimento penale noto già da tempo e riguardo al quale la aocietà provvedette immediatamente ad adottare provvedimenti estremamente severi, sospendendo i dipendenti coinvolti, alcuni dei quali vengono oggi sottoposti a misure restrittive della libertà personale.

“Nel corso degli ultimi mesi CPL ha inoltre adottato numerose misure di discontinuità e dissociazione rispetto al passato: in primo luogo è stata completamente rinnovata la Governance – sottolineano il presidente Gori e i nuovi vertici - che vede oggi ai vertici della società soggetti terzi e di comprovata trasparenza e competenza. Inoltre, si è proceduto a una radicale revisione e al rafforzamento dei presidi e dei controlli interni, modificando le procedure gestionali che oggi consentono una completa tracciabilità dei flussi finanziari e dei processi decisionali. Tali misure dimostrano compiutamente i profondi e radicali cambiamenti effettuati e tuttora in atto, volti a tutelare il futuro di una impresa che con la sua attività garantisce lavoro a migliaia di persone in tutto il Paese”.

Per spazzare via ogni imbarazzo, già da tempo a Concordia si parla di una contromossa legale. “Come ulteriore forma di tutela della Società – preannuncia la dirigenza - il Consiglio di Amministrazione ha già informato i soci della Cooperativa che alla prossima Assemblea Sociale verrà posto all’ordine del giorno la delibera di una azione di responsabilità verso ex amministratori che con le loro condotte abbiano cagionato un danno a CPL Concordia”.

Infine, con riferimento ai fatti che stanno emergendo in queste ore, la cooperativa si riserva, nel caso in cui tali gravi accuse vengano comprovate, di costituirsi parte civile contro chi abbia, a vario titolo, apportato danni alla sua reputazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Caduta sulla rotonda di Vaciglio, grave un cicloamatore

  • Truffa del CD-rom, incastrato un 45enne dopo sette colpi in città

  • Sale su un traliccio alla stazione e minaccia di gettarsi, salvata dai Carabinieri

  • Cena aziendale degenera, minaccia il collega armato di coltello e forchettone

Torna su
ModenaToday è in caricamento