Disastro meteo su Modena, parte la conta dei danni. Trenta feriti lievi

Infiltrazioni, allagamenti, coperture divelte e tanti danni. Centinaia di macchine con vetri e carrozzerie danneggiate. Attivata la Protezione Civile

In mezz'ora sulla città di Modena, a partire dalle 15.15, sono caduti 33,4 millimetri d'acqua, con grandine e forte vento a complicare ulteriormente la situazione. Decine le segnalazioni di danni e problemi giunte alla Polizia municipale, numerosi gli interventi programmati con il coordinamento del Coc, il Centro operativo comunale che si è riunito intorno alle 17 con i tecnici della Protezione civile.

Trenta feriti lievi per incidenti e contusioni

I problemi sulla viabilità sono stati creati, in particolare, dalla caduta di rami e alberi che hanno interrotto la circolazione in alcune strade per consentire l'intervento dei Vigili del fuoco e dei tecnici comunali per rimuovere gli impedimenti. Le strade interessate sono state corso Vittorio Emanuele, via Giannone, Santa Caterina, Fossamonda, via San Remo, via Prampolini. Chiuso al traffico anche il sottopasso di via Capitani. In via Emilia centro traffico sospeso per tegole sulla carreggiata. Diversi edifici, compresa l'ex Amcm, sono stati transennati per elementi pericolanti.

In corso Vittorio Emanuele e via Giannone sono intervenuti anche i tecnici di Seta visto che gli alberi caduti hanno interferito con le linee dei filobus.

I tecnici di Hera sono intervenuti sui numerosi semafori danneggiati dalla grandine e dal vento per ripristinarne la funzionalità.
Altri tecnici di Hera sono impegnati nella pulizia delle strade dove si sono depositati rami, arbusti e fogliame. Danneggiati anche dehors e strutture esterne di locali, così come alcuni impianti sportivi: al Palanderlini è stato necessario sospendere la manifestazione di badminton per l'infiltrazione di acqua dalla copertura. Danni sono stati registrati anche in altre palestre e alle piscine Dogali. In tutti gli edifici scolastici (nidi, scuole d'infanzia, sedi di centri estivi, scuole medie sede di esami) sono stati programmati sopralluoghi dei tecnici, anche nella giornata di domenica, per verificare eventuali danni e la sicurezza delle strutture e delle aree cortilive.

Danni anche nei centri commerciali, con infiltrazioni e anche un cliente ferito al Grandemilia.

Per i danni alle auto in sosta dovuti ad alberature sulle strade pubbliche saranno attivate le normali procedure assicurative. Sono centinaia i veicoli danneggiati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel pomeriggio è stato necessario chiudere al pubblico la Torre Ghirlandina per l'acqua che, entrando dall'alto, scorreva sulle scale. Gli operatori hanno ripristinato le condizioni di sicurezza e domenica la Ghirlandina sarà regolarmente aperta per visitatori e turisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento