Gravi danni alla tela del Guercino rubata. Svelati i dettagli del ritrovamento

Emerge la triste verità sul quadro rubato a Modena: il 30% del dipinto risulta danneggiato in modo significativo. In attesa del rientro emergoni i dettagli sull'operazione della Polizia di Casablanca che ha portato all'arresto di tre ricettatori

Nei giorni scorsi le autorità marocchine hanno fornito la prima immagine della tela ‘Madonna coi santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo’, opera del Guercino rubata a Modena nell'agosto 2014 e ritrovata nelle scorse settimane in un sobborgo di Casablanca. La fotografia è desolante: crepe e abrasioni nella pittura sono tali da comprometterne oltre un terzo della superficie. Le condizioni di trasporto del quadro sono evidentemente state tali da danneggiarlo seriamente e da richiedere un necessario restauro.

Ma per questo si dovrà attendere, dato che ad oltre un mese dal suo ritrovamento l'opera è ancora conservata in Marocco. In attesa di un accordo definitivo tra le autorità nordafricane e il Governo italiano, sono emersi dettagli importanti sull'indagine e sull'operazione condotta dal commissariato di Hay Hassini nel quartoere popolare di Derb Soltane.

"Abbiamo identificato i ladro del quadro – hanno spiegato gli inquirenti al sito Telquel.maE' un marocchino che vive in Italia. Sappiamo tutto su di lui, ha il profilo di un immigrato regolare. E' proprietario di un bar a Ben M'sik e non era più rientrato in Marocco dal 2015. Abbiamo chiesto un mandato di arresto contro di lui". In merito ai complici, invece, emerge il fatto che si tratterebbe di semplici operai che puntavano ad arricchirsi con un colpo importante.

Confermato poi il ruolo chiave dell'antiquario di Casablanca cui i ladri si sono rivolti in gennaio, spiegando di avere un quadro di grande valore da vendere. Secondo il quotidiano marocchino, la Polizia di Hay Hassini ha ricevuto la denuncia  e poi predisposto una trappola per i ricettatori, con l'aiuto di un altro antiquario "amico" e di un agente sotto copertura che si è finto l'emissario di un ricco compratore locale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Come superare il quiz patente con 3mila euro, smascherata un'organizzazione

  • Cronaca

    Carenze igieniche, i Nas chiudono ancora il ristorante Domus di Carpi

  • Attualità

    Bus dello stesso modello bruciati a Roma e Modena, Bulgarelli: "Forse problema più ampio"

  • Cronaca

    Nuovi controlli di Polizia, nel mirino i locali frequentati da pregiudicati

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla tangenziale di Castelfranco, muore motociclista dopo lo scontro con un furgone

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Sei giovani feriti nello scontro fra due auto nelle campagne di Castelfranco

  • Ubriaco crea il caos in centro, danni alle auto e pugno ad un ristoratore

  • Incidente in strada Albareto, due donne ferite e traffico bloccato

  • Abbatte un palo e si cappotta nel vigneto, deceduto un anziano automobilista

Torna su
ModenaToday è in caricamento