Spaccio e coltivazione, tre denunce e un arresto in provincia

Diverse operazioni dell'Arma hanno permesso di assicurare alla giustizia "piccoli" spacciatori e un coltivatore di marijuana

Il contrasto allo spaccio di droga resta una delle attività quotidiane più "prolifiche" per le forze dell'ordine modenesi, sintomo di un mercato che non accenna a calare la propria domanda e che, allo stesso tempo, trova manovalanza sempre pronta a gestire l'offerta. Nelle ultime ore i Carabinieri hanno svolto diverse operazioni in più parti del territorio, identificando quattro persone dedite allo spaccio di stupefacenti.

A Spilamberto è stato incastrato un 65enne italiano, sul cui conto si erano concentrate le indagini sfociate poi in una perquisizione domiciliare. I militari hanno trovato 11 grammi di cocaina e tutto il materiale per confezionare le dosi. L'uomo è stato tratto in arresto.

A Formigine, invece, è stato denunciato a piede libero un 39enne con precedenti, che durante un controllo è stato trovato in possesso di 5 grammi di cocaina e 2 di hashish. Nel suo appartamento sono poi spuntati un bilancino e il solito materiale da confezionamento. Contestualmente è stato segnalato alla Prefettura un acquirente reggiano.

Denuncia in stato di libertà anche per un 21enne albanese residente a Savignano sul Panaro e pregiudicato. Anche in questo caso sono stati sequestrati 3 grammi di coca, 1 dose di marijuana, bilancino e buste.

Infine, sono giunte a conclusione le indagini svolte sempre dai Carabinieri nelle scorse settimane a seguito del ritrovamento di una piantagione di cannabis abilmente nascosta in una zona isolata fra i boschi di Fanano. A settembre era stato arrestato un 21enne, mentre nelle ultime ore è stato identificato e denunciato un suo complice, coetaneo, che è risultato gestire insieme all'amico l'attività illegale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento