Picchetti davanti alla ceramica Opera, denunciati 38 manifestanti

Le misure colpiscono sia esponenti della sigla sindacale SI Cobas, sia militanti del centro sociale Guernica, protagonisti di diversi blocchi attuati davanti all'azienda di Camposanto nei mesi scorsi

Al termine degli accertamenti e della visione dei filmati girati in occasione delle manifestazioni svoltesi nei mesi scorssi davanti alla ceramica Opera di Camposanto, la Digos della Questura di Modena ha denunciato all'Autorità giudiziaria 39 persone. Si tratta sia di esponenti dei sindacato autonomo “SI COBAS”, sia di militanti del centro sociale Guernica, che ora dovranno rispondere dei reati di violenza privata e manifestazione non autorizzata. 

In diverse occasioni, durante i mesi di maggio e aprile scorsi, sono stati organizzati presso l’azienda “Opera s.r.l.” di via Monte Bianco alcuni picchetti non autorizzati, con lo scopo di impedire l’ingresso e l’uscita dalla fabbrica degli automezzi. Alla base della protesta vi erano questioni sindacali relative ai licenziamenti in atto.

In particolare, durante il picchetto del 7 maggio erano intervenuti i Reparti inquadrati della Polizia di Stato, che utilizzando i lacrimogeni ma senza l'uso della forza avevano ripristinato l’ordine e la sicurezza pubblica, sgomberando i manifestanti per poter riaprire al traffico dei mezzi i cancelli della ditta.

Le indagini della Digos, effettuate anche durante lo svolgimento delle manifestazioni e con il contributo fornito dalle testimonianze dirette degli autotrasportatori, hanno portato all’identificazione dei responsabili, molti dei quali già noti alle Forze dell’Ordine in quanto presenti nel corso dell’ultimo anno in occasione di altri picchetti presso aziende del settore della macellazione del distretto carni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Oltre un chilo di cocaina nascosta sotto il cofano, arrestato un trafficante

Torna su
ModenaToday è in caricamento