Blitz dei Carabinieri, sequestrata polvere usata per preparare polpette avvelenate

Dopo una serie di denunce di possessori di cani, i militari dell'Arma sono risaliti ad una donna residente nella zona dell'Abetone che aveva in casa 600 grammi di polvere per preparare la "poltiglia bordolese"

Dovrà comparire davanti al giudice e rispondere dell'accusa di tentata uccisione di animali.  Nei guai è finita una donna residente nell'alto Appennino, nei pressi di Abetone, che era finita al centro di un'indagine dei Carabinieri di Pievepelago. I militari, infatti, avevano raccolto nel mese di marzo denunce da parte di proprietari di animali, che si erano imbattuti nei classici "bocconi avvelenati".

Le indagini condotte dall'Arma hanno permesso di individuare una possibile colpevole, che nei giorni scorsi è stata raggiunta da una pattuglia. Durante la perquisizione domiciliare i sospetti si sono concretizzati: la donna conservava infatti 600 grammi di una polvere di colore blu.

Si tratta di una sostanza di libera vendita (solfato di rame) che viene utilizzata in agricoltura per preparare la cosiddetta "poltiglia bordolese". Il preparato è utilizzato come anticrittogamico sugli alberi da frutto, sulla vite o su alcune piante da giardino, ma se ingerita dagli animali può avere effetti tossici molto gravi e pesino letali.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E adesso gliela facciamo mangiare a lei le polpette avvelenate

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Investita vicino al sottopasso di Braida, gravissima una donna

  • Cronaca

    Vandali bucano le gomme di auto private e mezzi della Protezione Civile

  • Cultura

    Eventi culturali estivi, finanziati 27 diversi progetti delle associazioni modenesi

  • Cronaca

    Blitz notturno nello stabile abbandonato, sgomberati due abusivi a Torrenova

I più letti della settimana

  • Ferrari, per i lavoratori di Maranello nuovo premio fino a 5.500 euro

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Assente dal lavoro da giorni, trovato in fin di vita in casa

  • Rapina alla Coop, in manette pochi giorni dopo l'ultima denuncia

  • Escono senza pagare il conto, bloccati dalla Municipale e accompagnati a saldare il debito

  • Employer Brand 2018, anche il gruppo Florim in cima alla lista dei desideri

Torna su
ModenaToday è in caricamento