Non pagano il pranzo e al matrimonio arrivano i Carabinieri: "Le buste non bastano"

Denunciati due neo sposi modenesi, che a settembre hanno lasciato un buco da 3.000 euro nel locale della Val d'Enza dove hanno tenuto il ricevimento

Non erano certo tra gli invitati, ma alla fine anche i Carabinieri della stazione di Sant’Ilario d’Enza si sono presentati al ricevimento di nozze di una coppia modenese, che lo scorso settembre ha festeggiato nel reggiano con parenti ed amici dopo la cerimonia. I militari sono arrivati su chiamata del ritoratore, dal momento che i due sposi non avevano saldato il conto: all'appello mancavano infatti 3.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I giovani, nel cercare di giustificarsi, hanno sostenuto che non erano bastati i soldi delle “buste” ricevute in regalo, ma che si impegnavano a saldare nel più breve tempo possibile. Tuttavia, non onorando l’impegno, il ristoratore si è presentato ai carabinieri di Sant’Ilario denunciando l’accaduto. Il 30enne e la 22enne sono stati quindi denunciati alla Procura reggiana per insolvenza fraudolenta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento