Detenuti studenti incontrano ex bambini soldato nel docu "La vita non perde valore"

Giornata di incontro e di confronto al Carcere Sant'Anna di Modena: attenti e partecipi, critici e riflessivi i giovani partecipanti, tra di loro anche molti extracomunitari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Si è appena concluso l'incontro al Carcere Sant'Anna di Modena con i DETENUTI STUDENTI, proiezione del Docu "La vita non perde valore - recupero di ex bambini soldato" e poi dibattito in aula. Attenti e partecipi, critici e riflessivi, tra di loro molti extracomunitari. Fra i tanti, mi ha colpito l'intervento di uno di loro, che apprezzava il fatto che nel Docu non si facesse "propaganda di Chiesa", e poi l'intervento di un altro che, alzando la mano a fine incontro, ha chiesto: "Può dire a Padre Giuseppe Berton se può venire a celebrare una messa qui in carcere?". Alla faccia di chi pensa che i detenuti non abbiano nè morale nè fede. (Wilma Massucco).

Torna su
ModenaToday è in caricamento