sabato, 30 agosto 16℃

Comunicato stampa

Elezioni studentesche, Pelloni (Mup): "I residenti prima priorità"

Comunicato -  
Redazione 20 aprile 2012

Alle elezioni studentesche dell’Università di Modena e Reggio del 23 e 24 Aprile sarà presente anche la lista del Movimento Universitario Padano (MUP). A testimonianza della crescita di studenti vicini alla Lega Nord, il MUP per la prima volta si presenta, oltre che per il Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione e Comitato Sportivo Universitario, per i consigli di ben tre facoltà: Giurisprudenza, Ingegneria ed Economia e Commercio.

Simone Pelloni, coordinatore provinciale dei Giovani Padani, sarà il capolista per gli organi maggiori. Per Ingegneria lo studente di riferimento è Giacomo Torricelli, per Giurisprudenza Francesca Guerzoni e per Economia Andrea Sirotti.

La lista del MUP ha elaborato un articolato programma in dodici punti che, oltre a contenere numerose proposte tecniche connesse al funzionamento quotidiano dell’ateneo, ruota intorno a un principio elementare. Ovvero che chi risiede nella regione dell’Università deve godere di condizioni di favore nell’assegnazione delle borse di studio, degli alloggi universitari e degli aiuti per gli studenti pendolari e lavoratori. Una richiesta che solo chi si rifiuta di usare il buon senso può non condividere.

Inoltre il MUP chiede un riequilibrio dei fondi statali assegnati alle Università italiane. È inconcepibile che ci siano atenei che ricevono il doppio o tre volte i contributi che riceve l’Università di Modena e Reggio. E che nonostante questo forniscano servizi e qualità della formazione molto inferiori. Tanto da causare l’imponente fenomeno della migrazione degli studenti alla ricerca di Università che garantiscano una buona preparazione. Importante è anche la lotta contro il caro tasse, un aumento delle rette dovuto a una cattiva gestione dei bilanci universitari. Votare il MUP servirà per garantire gli elementari diritti degli studenti e sottrarre le Università alla logica delle spartizioni e delle clientele politiche.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Simone Pelloni