Maturità 2011: le reazioni "a caldo" degli studenti dopo la prima prova

Tra una risata, una parolaccia e un'espressione piena di emozione i ragazzi che stamattina hanno svolto il tema della maturità ci hanno raccontato le loro impressioni e qualche aneddoto. Domani la seconda prova

Anche per gli studenti di Modena sono cominciati gli esami di maturità; i ragazzi che sono usciti dalle scuole dopo aver svolto il tema erano tutti molto agitati, addirittura c’è chi ha confessato: “All’inizio mi tremava la mano e non riuscivo a scrivere, poi sono riuscita a superare l’emozione”.

Dopo un sondaggio effettuato in varie scuole è emerso che le tracce più quotate sono state le prime due della tipologia B, ovvero “Amore, odio, passione” e “Noi siamo quello che mangiamo?”. Qualcuno ha puntato su Ungaretti e su Andy Warhol, solo una ragazza, Erica Vezzani, del Liceo Classico "San Carlo" ha rischiato con la traccia “Enrico Fermi” parlando dell’ambivalenza scientifica ma ha ammesso di essere stata probabilmente l’unica di tutta la scuola e di averla scelta in quanto ricollegabile alla sua tesina.

Chiacchierando coi ragazzi è poi emerso che le aspettative sulle tracce erano completamente diverse e mancavano i temi più legati all’attualità come la situazione in Libia e il nucleare. Ungaretti poi era imprevedibile essendo stato proposto l’ultima volta appena cinque anni fa. Alcuni studenti si sono lamentati dei documenti allegati alle tracce affermando che erano difficilmente consultabili e poco fruibili.

Come ogni anno non sono mancati gli aneddoti che i ragazzi ricorderanno con un sorriso e tramanderanno alle generazioni future. Ami Lauriola del San Carlo, ormai arrivata all'ingresso stamattina, si è accorta di aver dimenticato la carta d'identita; poco più tardi un suo compagno ha rovesciato l'acqua sul foglio su cui stava scrivendo il tema. In suo aiuto è arrivato un professore che ha prontamente asciugato il foglio tenendolo qualche minuto davanti al ventilatore.

Domani ci sarà la seconda prova, diversa per ogni istituto; davanti al portone del San Carlo si facevano gli scongiuri: tutti sperano che la versione di latino non sia un brano di Tacito, evidentemente il più temibile, ma possibilmente di Seneca o di Cicerone; i più ottimisti ventilavano la possibilità di un passo di Giulio Cesare.

All’Istituto d’Arte "Venturi" domani comincerà la prova di progettazione, la durata è ancora incerta e si scoprirà domani stesso se a disposizione si avranno 12 ore (due giorni) o 18 (tre giorni) a seconda del tipo di progetto. Al Liceo Socio Psico Pedagogico "Sigonio" invece saranno affrontati due saggi di psicologia a scelta tra quattro.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

Torna su
ModenaToday è in caricamento