Evadono per festeggiare il Capodanno, arrestati dai carabinieri

Tre italiani costretti ai domiciliari per diversi reati presso una comunità alloggio modenese avevano deciso di passare in compagnia la notte di San Silvestro: scoperti, sono stati condotti al carcere di Sant'Anna

Capodanno

Si erano allontanati dalla comunità alloggio dove si trovavano per passare qualche ora in compagnia con l'intento di festeggiare la notte di San Silvestro. Peccato fossero sottoposti agli arresti domiciliari. Per tale ragione, tre italiani di 48, 44 e 41 anni detenuti per reati che vanno dallo spaccio, al furto e alla rapina sono stati tratti in arresto dai carabinieri di San Damaso e successivamente condotti dietro le sbarre in esecuzione di altrettante ordinanze restrittive emesse dal Tribunale di Sorveglianza di Modena. A fronte dell'"uscita non autorizzata" decisa in maniera assolutamente arbitraria dai tre uomini, l'Autorità Giudiziaria ha revocato il beneficio dei domiciliari e ha disposto la prosecuzione della detenzione nel carcere di Sant'Anna a Modena. Nello specifico, gli arrestati sono C.G. (classe 1966, italiano, della provincia di Napoli) detenuto per reati in materia di sostanze stupefacenti, D.D.S. (classe 1970, italiano di Modena) detenuto per furto e rapina, e S.R. (classe 1973, italiano di Castelvetro) detenuto per rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento