Nei guai un'azienda tessile del distretto di Carpi, 6 milioni nascosti al fisco

Le indagini dei Carabinieri hanno portato alla denuncia di tre persone responsabili a vario titolo della ditta, oggi fallita. Evase imposte sull'Iva per oltre un milione

Si avvicina il processo per tre cittadini capigiani, indagati a vario titolo per reati in materia di fiscale. Si sono infatti chiuse le indagini preliminari condotte dai Carabinieri di Carpi in sinergia con la Procura, riguardanti la gestione di una azienda del distretto tessile, per altro portata recentemente al fallimento. Nei guai sono finiti du uomini, gli amministratori unici della ditta, e una donna, individuata come la persona che di fatto gestiva la contabilità aziendale.

Gli indagati sono sospettati di avere occultato le scritture contabili e i documenti di cui è obbligatoria la conservazione, in modo da non consentire la ricostruzione dei redditi e del volume d’affari per gli anni d’imposta 2014/2017. Questo "camuffamento" era probabilmente funzionale alla vera e propria evasione fiscale scoperta dai militari dell'Arma.

La ditta, infatti, avrebbe omesso di presentare, al fine di evadere le Imposte sui Redditi o sul Valore Aggiunto in quel triennio, le dichiarazioni annuali Iva per un ammontare imponibile di operazioni attive induttivamente (e complessivamente) pari a 6 milioni di euro. Le imposte Iva evase ammontano così a circa 1,1 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento