Farmaci scaduti in una residenza per anziani, la denuncia dei Nas

Un controllo presso una struttura di Formigine ha fatto emergere la presenza di medicine conservate oltre la data di scadenza e la mancata revisione degli estintori. Nei guai il legale rappresentante della società: "Avvieremo indagine interna"

Nella giornata di martedì scorso i Nas di Parma, nel corso dei normali controlli alle attività del nostro territorio, hanno eseguito un'ispezione presso un residence per anziani situato nel comune di Formigine. Le verifiche sugli aspetti igienico sanitari e sul rispetto delle normative relative alla sicurezza hanno fatto emergere due gravi violazioni. La prima ha riguardato la presenza di farmaci scaduti, i quali erano regolarmente in uso per essere somministrati agli ospiti della struttura. A questo si è aggiunta anche la presenza di estintori antincendio non correttamente revisionati, come invece prevede la rigida normativa a tutela della sicurezza.

Questi due elementi hanno fatto scattare una doppia denuncia penale a carico del legale rappresentante della società che gestisce la residenza, un 44enne di origine toscana.

I gestori della residenza si sono messi a completa disposizione delle autorità e hanno spiegato in una nota: "La struttura è da sempre dotata di rigorose procedure di controllo delle forniture di farmaci e del loro smaltimento già in prossimità di scadenza. Abbiamo pertanto avviato un’indagine interna al fine di identificare eventuali responsabilità. Nessuno dei farmaci oggetto della verifica era attualmente in prescrizione ai residenti che non hanno dunque corso alcun rischio".

"La struttura, la cui mission è la tutela, la cura ed il benessere dei propri Ospiti, non può che esprimere il proprio rammarico per la difformità riscontrata e pertanto ha potenziato tutti i controlli affinché casi come questo non si possano più verificare", aggiungono i responsabili, i quali sottolineano che all'atto di un controllo gli estintori si sono rivelati perfettamente funzionanti.

L'Azienda Usl ha invece fatto sapere che Commissione preposta ha sempre e regolarmente  effettuato le vigilanze ispettive “a sorpresa” nei confronti della struttura: "Negli ultimi due anni sono state effettuate quattro visite, che non avevano evidenziato irregolarità in merito alle date di scadenza dei farmaci mentre erano state fornite alcune prescrizioni di vario genere. Per l’anno in corso, la visita ispettiva era in programma nel corso della prossima settimana. Alla luce di quanto emerso, l’Azienda USL e l’Unione si riservano di intraprendere tutte le opportune azioni nei confronti dell'Ente gestore a tutela degli ospiti della struttura e dei loro famigliari". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Sisma, 7 anni dopo: nella Bassa una popolazione “resiliente”

  • Cronaca

    Travolti dopo un incidente, due morti nel tratto modenese della A1

  • Cronaca

    Via Giardini, rapina di prima mattina alla Farmacia San Faustino

  • Attualità

    Pioggia intensa, allerta arancione per tutta la giornata. Ponti aperti

I più letti della settimana

  • Travolti dopo un incidente, due morti nel tratto modenese della A1

  • Notte Bianca di Modena, si farà anche in caso di maltempo

  • Arrivo di tappa a Modena, le strade chiuse per il passaggio del Giro

  • L'agriturismo La Falda chiude dopo l'allagamento, "Le istituzioni non hanno mai fatto le debite manutenzioni"

  • Folle corsa per seminare la Polizia, poi il frontale con la Volante. Due arresti

  • Via Giardini, rapina di prima mattina alla Farmacia San Faustino

Torna su
ModenaToday è in caricamento