Federconsumatori. Attenti alla truffa della società padovana che promette viaggi

Federconsumatori mette in allerta i cittadini circa una serie di telefonate fatte da una società padovana che sostiene avete vinto un viaggio ma poi truffa facendo firmare un contratto assurdo

Federconsumatori mette in allerta i consumatori che in questi giorni una società padovana telefona sul cellulare di cittadini chiedendo di rispondere a delle domande per un sondaggio. Le domande che vengono poste sono del tutte innocue, nel senso che non lasciano travisare alcun tranello. Al cittadino che ha risposto a tutte le domande, gli viene detto che potrebbe essere sorteggiato per la vincita di un soggiorno. Dopo alcuni giorni, si ricevete un’altra telefonata in cui si scopre con  grande sorpresa di avere vinto un buono vacanza e per poterlo ritirare, si viene inviati a recarsi presso un hotel della città.

Numerosi cittadini si sono recati a questa riunione, trovano un ambiente particolarmente curato: hostess, musica, molta gente, un'atmosfera molto coinvolgente, ma scoprono anche che, per ritirare questo buono vacanza, per motivi di privacy, devono fare un colloquio con dei consulenti. Si viene invitati a recarsi in una stanza e li, dei promoter propongono, rivolgendo una serie di domande, l’acquisto  di beni per la casa.

Al termine del colloquio, con modalità affabile i partecipanti all’evento vengono invitati a sottoscrivere il contratto per l’acquisto di questi beni. Terminato il colloquio, gli invitati vengono fatti uscire da un diverso ingresso in cui erano entrati, questo naturalmente per non fare venire in contatto i vari partecipanti all’evento. Molti prendono il buono vacanza e vanno via, non firmano nessun contratto, ma non si sa se riusciranno a prenotare questo soggiorno in quanto ci sono parecchi vincoli di date utili. Parecchi, invece firmano questo oneroso contratto, parliamo di oltre 8.000 euro il valore dei beni da acquistare. 

"Avvertiamo i cittadini - spiegano Federconsumatori - che si sono o si potranno trovare in una circostanza simile, che qualora non intendono più acquistare i beni che hanno richiesto con la sottoscrizione del contratto, possono esercitare il diritto di recesso entro 14 giorni dalla data della sottoscrizione.  Allertiamo i consumatori che nel caso in cui si ricevono telefonate simili e si è spinti dalla curiosità nel partecipare a queste dimostrazioni, che nessuno regala nulla per NIENTE, tantomeno se non abbiamo spontaneamente partecipato a nulla, perciò il primo consiglio è essere diffidenti in modo sano ed educato e soprattutto NON FIRMARE E SOTTOSCRIVERE NULLA  se non siete certi e convinti di volere acquistare dei beni, tra l’altro molto costosi e di non farvi convincere dall’ambiente caratterizzato da uno strano entusiasmo che vi potrebbe invogliare e convincere a compiere un gesto costoso per il vostro portafoglio."

Federconsumatori è a disposizione per ulteriori chiarimenti, informazioni ed assistenza al n. 059 – 260384 / 251108.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento