Casa: nei primi 5 mesi del 2011, la Finanza ha recuperato 5 milioni di euro

Superlavoro per le Fiamme Gialle modenesi nel settore immobiliare: dall'inizio dell'anno, gli agenti del comando di via Mattarella hanno individuato un vero e proprio "tesoretto" nascosto allo stato

Dall'inizio del 2011, gli uomini della Guardia di Finanza di Modena hanno consentito all'erario di recuperare circa 5 milioni di euro di ricavi non dichiarati e oltre 2 milioni di spese non deducibili: tutto ciò, concentrando l'attività di controllo su coloro che hanno omesso nella dichiarazione dei redditi l'indicazione della proprietà di tutti o di alcuni degli immobili posseduti e che non hanno dichiarato redditi derivanti dalla loro locazione. Sotto la lente di ingrandimento delle Fiamme Gialle sono finiti i settori delle compravendite immobiliari, degli affitti a studenti universitari fuori sede, le locazioni delle seconde-terze case e delle locazioni commerciali riuscendo di fatto a individuare un vero e proprio "tesoretto" nascosto allo stato. La Finanza non si fermerà qui: l'attività proseguirà mediante i contorlli incrociati del contenuto informativo delle banche dati a disposizone del Corpo con i valori reali emergenti dal mercato immobiliare della nostra provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento