Formigine, falsi sindacalisti truffano anziana e le rubano la pensione

La denuncia dei pensionati Spi-Cgil: "Non è prassi né dei sindacalisti, né dei funzionari del patronato recarsi a domicilio". L'allarme dopo diverse segnalazioni giunte presso la sede comunale del sindacato

Stanno giungendo in questi giorni diverse segnalazioni presso la sede del sindacato pensionati Spi/Cgil di Formigine relativamente a sedicenti funzionari del sindacato pensionati che si recano presso le abitazioni di anziani e con la scusa di controlli sulle pensioni chiedono di entrare in casa. A ricevere queste visite sono generalmente anziani soli, oppure persone invalide, quindi maggiormente esposte agli atti di malintenzionati. “Ci risulta che una pensionata – spiega Franco Mediani dello Spi/Cgil – è stata derubata di una somma di denaro, un’altra invece si è accorta per tempo della truffa e non ha aperto la porta di casa”. Lo Spi/Cgil invita perciò a diffidare dei “falsi” sindacalisti e a prestare molta attenzione alle persone sconosciute che si presentano a casa, tanto più che non è prassi, né dei sindacalisti né dei funzionari del patronato Inca o dell’Area Diritti, recarsi a domicilio. Per tutti i controlli su modelli Cud, Red, informazioni su esenzione ticket e in genere per tutte le pratiche, il sindacato riceve e invita gli anziani a recarsi presso i propri uffici.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

Torna su
ModenaToday è in caricamento