Spilamberto: scomparso Franco Grandi, fondatore della Gbs spa

Lo storico titolare dell'officina meccanica di via dei Marmorari si è spento oggi all'età di 70 anni dopo una lunga malattia. Le esequie si terranno giovedì alle 15 presso la parrocchia di San Giovanni

Franco Grandi

Spilamberto perde una delle figure di riferimento della zona industriale: Franco Grandi, titolare e fondatore dell'azienda meccanica Gbs spa di via dei Marmorari, si è spento oggi pomeriggio al Policlinico di Modena all'età di 70 anni. Lascia la moglie e due figlie. Il corteo funebre partirà giovedì alle 14.30 dalle camere ardenti del nosocomio modenese per dirigersi verso la parrocchia di San Giovanni Battista a Spilamberto dove si terranno le esequie.

"Franco se n'è andato - hanno scritto i congiunti in una lettera - è uscito di scena in silenzio, sconfitto da un male che aveva cominciato a combattere nei giorni in cui aveva dovuto abbandonare la sua 'prima figlia' (la Gbs spa, salvata la scorsa estate dal fallimento con un concordato preventivo), la simbiosi fra l'imprenditore e la propria azienda, fra l'artigiano e la sua creatura era perfetta, nessuno dei due poteva sopravvivere senza l'altro".

"Come Franco sta uscendo di scena una generazione di imprenditori che hanno fatto la fortuna di questo paese, prima di essere tritati dalla globalizzazione, spremuti dal fisco e da uno stato iniquo, vero socio nullafacente che ha negli anni risucchiato molto più di quanto ha dato a uomini che nulla chiedevano se non di poter lavorare tranquilli portando a casa il frutto del loro lavoro. Franco e quelli come lui erano pieni di sogni, gente con una scolarizzazione magari modesta, ma con un grandissimo cervello: quanti centri di lavoro prodotti da sofisticate aziende giapponesi avrà sistemato nella sua vita solo grazie al suo intuito e alla sue grandissime capacità, quanti attrezzi disegnati su un pezzo di carta e saldati a mano sono stati creati da una mente lucida, fantasiosa, con il calibro che confermava sempre quanto la mano faceva?
Franco se n'è andato, se n'è andato in un giorno di quasi primavera, nel suo letto vedeva ancora le immagini della 'sua' officina, con le macchine a pieno ritmo e con le fusioni accuratamente accastate in attesa di trovare la magia e diventare parte di un qualcosa che avrebbe funzionato alla perfezione. Ciao Franco, dove sei adesso potrai saldare, forare, fresare tutto quello che vedevi nei tuoi sogni".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento