Bassa Modenese, cantieri edili nel mirino dei ladri: due arresti

Un 30enne è stato intercettato dai carabinieri e trovato in possesso di tre taniche di gasolio rubato da un cantiere a San Biagio (Mirandola), mentre a San Felice un pregiudicato è stato scoperto mentre stava cercando di fuggire a bordo di un bobcat

Bobcat

Furto aggravato: con questa accusa, due stranieri sono stati tratti in arresto dai carabinieri della Compagnia di Carpi impegnati in un servizio di perlustrazione notturna nella Bassa Modenese.

Il primo arresto è stato eseguito dai militari della Stazione di San Martino Spino e di Mirandola che, all’una circa, durante il pattugliamento del territorio compreso tra Mirandola e la frazione San Biagio di San Felice sul Panaro hanno bloccato un 30enne rumeno in trasferta da Modena a bordo della sua Audi A4. L’uomo era stato segnalato al 112 da un cittadino che lo aveva visto aggirarsi nel suo giardino di casa proprio nella frazione di San Biagio e, grazie alle sue indicazioni, è stato intercettato e fermato dalle due pattuglie dell’Arma mentre si stava recando in direzione Mirandola. La perquisizione ha permesso di rinvenire tre taniche di benzina da 100 litri circa che a seguito di riscontri presso la citata Frazione sono risultati essere stati trafugati da un cantiere edile impegnato su opere private di ampliamento strutturale, nei prssi dell’abitazione del cittadino che ha allertato il 112. I militari, giunti sul posto, hanno scoperto l’effrazione ai tappi delle macchine operatrici da cui è stato rubato il gasolio. Durante la perquisizione sono stati trovati anche due coltelli dalla lama di 20 cm ed un grosso cacciavite.

Il secondo arresto, alle 3.30 circa, è avvenuto da parte di una terza pattuglia dei Carabinieri in servizio notturno nella Bassa, precisamente della Stazione di San Felice sul Panaro, che durante la perlustrazione in San Felice, via Cardinale, zona non adeguatamente coperta dalla illuminazione pubblica, ha intercettato un bobcat che si aggirava approfittando del buio. Dopo averlo bloccato, i militari hanno riconosciuto alla guida un noto pregiudicato polacco residente a Finale Emilia e hanno constatato stato rubato poco prima da un cantiere edile distante circa 200 metri dal luogo di rinvenimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento