homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Le regine del taccheggio catturate dalla Polizia di Stato

Scoperte da una guardia giurata in servizio presso il centro commerciale la Rotonda, due donne sono state denunciata della Polizia per furto aggravato in concorso e ricettazione. Avevano rubato oltre 160 prodotti di vario tipo

La merce sottratta dalle taccheggiatrici

Avevano sottratto più di 160 articoli tra prodotti per la cura dei neonati, bottiglie di alcolici, bigiotteria, orologi, abiti da uomo, donna e bambino, piccoli elettrodomestici e un cellulare. Questo quanto è stato trafugato nell'ultimo periodo da  due taccheggiatrici di origine ghanese tratte in arresto dalla Polizia di Stato. Il bottino è stato scoperto e posto sotto sequestro dagli agenti della Questura in seguito a una perquisizione resasi necessaria per l'arresto delle due donne colte in flagranza di reato.

DOPPIA BORSA - Nel pomeriggio di venerdì 10 agosto, intorno alle ore 16, le malviventi erano state scoperte da una guardia giurata in servizio presso l'ipermercato Leclerc all'interno del centro commerciale "La Rotonda": l'addetto alla sicurezza le aveva seguite mediante il sistema di videosorveglianza interno, notando come le ghanesi fossero impegnate ad occultare i prodotti del centro commerciale con la tecnica della "doppia borsa", una contenente gli acquisti da pagare e una quelli da sottrarre, opportunamente nascosta davanti alle casse.

DENUNCIA - Presentatesi alla casse, le donne hanno pagato solamente una confezione di acqua ciascuna: una volta fermate, non hanno opposto resistenza e hanno spontaneamente riconsegnato alla Polizia la merce sottratta di nascosto per un valore commerciale di 150 euro. Accompagnate in Questura per ulteriori accertamenti, all'interno delle loro borse è stata rinvenuta la chiave di un'auto di loro proprietà all'interno delle quale è stata rinvenuta un ingente quantitativo di merce di cui le due donne non sono riuscite a spiegare la provenienza. Alla fine, le donne sono state denunciate per furto aggravato in concorso e per ricettazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Ed io rilancio: la scommessa è "le signore passeranno per Sant'Anna o saranno subito accolte da qualche anima pia che le difenderà a spada tratta e già domattina saranno in giro a rubare (mi sembra di aver visto bottiglie di amari... anche questi sono generi di prima necessità?!?!?)

  • Si aprono le scommesse: Quanti minuti passeranno in galera questi due brave signore ??

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Accoltella la moglie, fugge e si getta sotto un camion in Tangenziale

  • Politica

    Vertice targato Ferrari, il programma dell'incontro bilaterale a Maranello

  • Cronaca

    Chiedono fondi porta a porta per i terremotati, allontanate due nomadi

  • Economia

    Vertenza Kverneland, all'orizzonte una soluzione positiva

I più letti della settimana

  • Terribile scontro frontale fra due auto, feriti gravi a Carpi

  • Ferrari distrutta contro lo spartitraffico, la sposa resta a piedi

  • La Domenica di Mark Zuckerberg a Modena. Il fondatore di Facebook da Bottura

  • Sangue sulle strade, motociclista e pedone morti nella notte

  • Accoltella la moglie, fugge e si getta sotto un camion in Tangenziale

  • Punto da numerose vespe, muore mentre pota una siepe

Torna su
ModenaToday è in caricamento