Ladri "disperati", rubano una borsetta e un panino al prosciutto

Due malviventi modenesi hanno preso di mira un furgoncino parcheggiato nei pressi di un supermercato di Riccione

Un furto da "disperati" quello messo a segno nella mattinata di venerdì a Riccione che ha visto i carabinieri del Radiomobile arrestare due malviventi entrambi residenti a Modena. Intorno alle 12, secondo quanto ricostruito, nel parcheggio del Conad City di via Catullo le vittime avevano parcheggiato il loro furgoncino per poi allontanarsi e, al loro ritorno, fare l'amara sorpresa. Qualcuno aveva forzato la portiera e, dopo aver rovistato nell'abitacolo, aveva rubato la borsa di una ragazza e un panino al prosciutto.

Sul posto è intervenuta una pattuglia del Radiomobile e, mentre i militari dell'Arma stavano ascoltando i proprietari del mezzo svaligiato, alcuni passanti hanno dato l'allarme indicando ai carabinieri due individui che, poco prima, stavano girando intorno al mezzo con fare sospetto. 

Ad essere fermati sono stati due italiani di 36 e 46 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine e residenti a Modena. Perquisiti, nelle loro tasche sono spuntati gli oggetti personali della ragazza custoditi nella borsa, tra cui 45 euro in contanti e un cellulare, oltre al panino al prosciutto che sono stati restituiti ai legittimi proprietari. I ladri, invece, sono stati ammenttati e portati in caserma dove si trovano in stato di fermo per furto aggravato e saranno processati per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento