Campogalliano: mettono in vendita online merce rubata, denunciati

Un insolito furto di pine da sommozzatore, del valore di circa 2000 euro, è stato scoperto dai Carabinieri di Campogalliano. Incastrato un ex dipendente dell'azienda produttrice e la sua compagna

La refurtiva

I Carabinieri della Stazione di Campogalliano hanno denunciato per furto un 40enne italiano, ex dipendente “infedele” di una ditta locale, che aveva rubato costose pinne da sommozzatore. Nei guai anche la sua compagna che si era occupata di metterle in vendita su internet. L’uomo, che lavorava appunto per un'azienda specializzata nella produzione e vendita di pinne e materiale plastico vario, aveva asportato un po’ per volta oltre 30 pinne da sommozzatore del valore commerciale di quasi 2.000 euro e le aveva consegnate alla sua compagna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scattata la denuncia di furto, i Carabinieri della Stazione di Campogalliano hanno trovato un annuncio su un portale internet relativo alla vendita di pinne da parte di un residente del paese alle porte di Modena e, dopo aver preso contatti con il venditore, si sono presentati all’appuntamento verificando che il materiale proposto era effettivamente quello asportato. Le pinne sono state restituite alla ditta e i due compagni denunciati rispettivamente per furto e per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • E' positiva al virus ma esce in bicicletta, denunciata a Modena una 47enne

Torna su
ModenaToday è in caricamento