Ricettazione, la Polizia Stradale recupera quattro mini escavatori rubati

Un 77enne di Camposanto è stato denunciato perchè custodiva all’interno di un capannone i mezzi, cui erano state cambiate le targhette identificative per dissimulare il furto

Nella giornata di ieri gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Modena sono intervenuti nel Comune di Camposanto, a seguito di richiesta da parte della Polizia Locale. I vigili, infatti, nel corso di un controllo anagrafico avevano notato la presenza di quattro miniescavatori cingolati sistemati in un capannone, della cui provenienza il proprietario dello stabile non era stato in grado di fornire spiegazioni.

Da un minuzioso controllo i poliziotti hanno rilevato che i numeri di telaio dei quattro mezzi non erano conformi a quelli in uso alle case costruttrici in quanto i caratteri alfanumeri erano difformi per profondità di incisione, allineamento e forma. Le targhette identificative, inoltre, erano nuove con ancora la presenza di parti di colla sulle estremità: un chiaro segno di una manomissione, probabilmente finalizzata a "ripulire" i veicoli.

È stato accertato che due miniescavatori erano effettivamente stati rubati in provincia di Modena all’interno di due cantieri edili, per gli atri sono in corso ulteriori accertamenti. Il proprietario del capannone, un cittadino italiano di 77 anni, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • L'acqua filtra nelle cisterne, automobilisti in panne al distributore

Torna su
ModenaToday è in caricamento