Costruiscono un ponte sul canale per derubare un'azienda ai Torrazzi

Una complessa preparazzione per il colpo andato in scena stanotte ai danni dell'Utensileria Modenese, dove però il bottino è stato esiguo. Indaga la Polizia

Hanno sradicato una parte di recinzione metallica e l'hanno stesa di traverso sul canale, il cavo Argine, poi sopra vi hanno posato dei pallet di legno, creando così una passerella per muoversi liberamente. E' la strana strategia adottata da due criminali che la scorsa notte, verso mezzanotte, hanno messo a segno un furto ai danni della Utensileria Modenese, azienda di via Repubblica Val Taro che tratta principalmente utensili per l'industria.

La via in questione è una strada chiusa, attraverso la quale i malviventi non sarebbero potuti fuggire in caso di arrivo delle forze dell'ordine. Da qui la scelta di creare una via d'accesso alternativa.

L'operazione è proseguita oscurando alcune telecamere esterne, poi forzando un paio di porte per fare breccia nel fabbricato della ditta. Una volta all'interno i due, incappucciati, hanno letteralmente distrutto la centralina elettronica che controlla non solo l'allarme, ma anche altri sistemi dell'edificio. Poi hanno preso di mira gli uffici della direzione, alla ricerca di denaro. Il magazzino e la merce sono stati completamente ignorati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tutto è durato poco più di una decina di minuti, durante i quali i ladri si sono impossessati di alcune centinaia di euro sa un fondocassa e null'altro. Poi sono fuggiti attraverso il loro ponte artigianale, facendo perdere le proprie tracce nel villaggio indistriale dei Torrazzi prima dell'arrivo della vigilanza privata. Sul caso indaga la Polizia di Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

Torna su
ModenaToday è in caricamento