In carcere due giovani ladri, sequestrate armi e un'ingente refurtiva

Polizia Municipale e Polizia di Stato hanno fermato un 32enne e un 24enne recuperando armi, navigatori satellitari, telefoni cellulari, apparecchi informatici e un'auto rubata, già restituiti ai legittimiproprietari

Un'operazione congiunta della Polizia municipale e della Polizia di Stato ha consentito di fermare due giovani ladri originari dell'Est Europa, attualmente in carcere a Sant'Anna, sequestrando armi e refurtiva, tra cui un'automobile rubata. Ruslan Zyazin, 24 anni, di nazionalità russa, e Ruslan Vatamaniuc, 32 anni, di nazionalità moldava, sono stati individuati nel corso di un controllo in un appartamento in via Meucci, avvenuto nel pomeriggio di venerdì 20 maggio, dopo una segnalazione per la presenza di inquilini abusivi. Entrambi i fermati sono disoccupati, presenti clandestinamente sul territorio e con precedenti penali per furto. I giovani sono stati immediatamente accompagnati negli uffici della Municipale per fotosegnalazioni e rilievi delle impronte digitali.


ARMI - Altri agenti rimasti nell'appartamento, insospettiti dalla presenza, su un mobile accanto alla porta, di una scacciacani semiautomatica calibro 8 e di tre coltelli a serramanico, hanno approfondito la perquisizione, trovando, nascosto sotto una poltrona, un revolver Smith Wesson modello 357 magnum, risultato rubato il giorno prima a Castelnuovo Rangone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


IL BOTTINO - È stata già restituita ai proprietari parte della refurtiva trovata: la chiave di una Ford Fiesta parcheggiata poco distante dall'appartamento, rubata il primo marzo a Fiorano Modenese, una chiavetta usb sottratta a Formigine nella notte tra il 17 e il 18 maggio e tre navigatori satellitari rubati negli stessi giorni a Formigine e Castelnuovo Rangone. Sono state inoltre sequestrate, in quanto ritenute probabilmente rubate, anche altre due chiavi di automobili - un'Alfa Romeo e una Fiat - un altro navigatore satellitare, un televisore lcd 32 pollici, due telefoni cellulari, una console Sony, due paia di occhiali da sole, due computer portatili, tre Sim card, un mouse ottico, cinque chiavi Usb, sei schede di memoria, un registratore vocale e un telecomando da cancello automatico. Sequestrati anche pinze, chiavi di diversa fattura e misura, tenaglie, coltelli multiuso e a serramanico, cacciaviti, forbici a pinza e torce in metallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Auto ribaltata dopo un tamponamento in via Giardini, un ferito a Formigine

  • Fase 3. Unimore prevede lezioni solo online almeno fino alla primavera 2021

Torna su
ModenaToday è in caricamento