Carabinieri di Modena, si insedia il nuovo Comandante

Primi giorni al vertice del Comando provinciale per il colonnello Giovanni Balboni, già impegnato da lunedì scorso nelle visite istituzionali. L'impegno riparte dal contrasto ai furti e alle truffe

col. Giovanni Balboni (al centro)

Si è presentato alla stampa all'insegna della informalità e del pragmatismo il nuovo Comandante dell'Arma modenese, che dalla scorsa domenica ha fatto il proprio ingresso nella caserma di via Pico. Il colonnello Giovanni Balboni ha iniziato il proprio mandato con una lunga serie di incontri istituzionali di rito, con Prefetto e Procuratore innanzitutto, cui seguiranno le riunioni con tutte le altre autorità, dal Questore ai rappresentanti degli enti locali.

Il piglio pragmatico, che egli stesso si attribuisce, non può che essere di buon auspicio, non solo per il funzionamento interno dell'Arma, ma anche e soprattutto per la sicurezza del territorio. Balboni ha sottolineato la necessità di considerare l'azione dei Carabinieri in primis come un servizio alla popolazione, che non può prescindere da un "partenariato" fra tutte le istituzioni. E quando si parla di attenzione ai cittadini non si può che ricadere sul tema della sicurezza e del presidio. E' ovviamente presto per identificare linee guida specifiche – servirà un certo lasso di tempo all'ufficiale per prendere coscienza della realtà modenese e delle sue peculiarità – ma esistono già due cardini.

In continuità con quanto già operato dal suo predecessore, il colonnello Balboni ha identificato due filoni di intervento: il contrasto ai reati predatori e la prevenzione contro il fenomeno delle truffe. Numeri alla mano, infatti, sono proprio queste le maggiori criticità sul fronte dell'attività criminale della nostra provincia. Ma sarà ovviamente il tempo a permettere analisi più precise.

Balboni, casualmente nato a Modena, si è detto "onoratissimo" di prendere servizio in quella che ha definito una "bellissima terra", con la quale ha un legame particolare come per ogni Carabiniere, in quanto terra di formazione degli allievi ufficiali. La carriera all'interno dell'Arma ha portato Balboni a ricoprire molti e diversi ruoli, in ultimo il ruolo di Capo Ufficio presso il Vicecomandante Generale, a Roma, prima del quale aveva già avuto esperienza di comando provinciale, dal 2009 al 2011 a Biella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

Torna su
ModenaToday è in caricamento