Immigrazione: ucraino si spaccia per polacco per evitare l'espulsione

Scoperto lo stratagemma di un 30enne pluri-pregiudicato per reati contro la persona e il patrimonio: per evitare il rimpatrio, l'uomo ha utilizzato un passaporto falso che certificasse la cittadinanza comunitaria

Passaporto polacco

Aveva ottenuto regolare carta di identità dall'ufficio anagrafe di Modena, data la residenza in Italia da ormai un decennio, ma, dopo che si era visto negato il rinnovo del permesso di soggiorno con obbligo di rimpatrio a causa dei reati commessi contro la persona e il patrimonio, un 30enne ucraino aveva escogitato uno stratagemma per rimanere in Italia: utilizzare un passaporto falso che certificasse la cittadinanza polacca, cioè comunitaria. Il documento, poi, è stato utilizzato per ottenere una nuova carta d'identità con dati anagrafici diversi dai precedenti e, anche in questo caso, è stato creato un cartellino fotografico con il suo ritratto.

DENUNCIA - Sfortuna sua, l'uomo è stato smascherato nei giorni scorsi dai Vigili di Quartiere del centro storico e dagli operatori dell'anagrafe del comune di Modena: non sapendo stare lontano dai guai, il trentenne ha accumulato un'ulteriore denuncia per guida senza patente. La sanzione ha dato il via ad una segnalazione all'anagrafe che ha consentito agli operatori di scoprire la doppia identità dell'ucraino-polacco.

ESPATRIO - Evidentemente poco attento, l'uomo ha smarrito i documenti e per questa ragione di è recato agli uffici dell'anagrafe di via Santi: gli addetti comunali hanno immediatamente attivato i Vigili di Quartiere che, intervenuti sul posto, hanno condotto l'uomo al comando per l'identificazione. Denunciato per uso di documenti validi per l'espatrio falsi e false dichiarazioni a pubblico ufficiale, è stato accompagnato al Centro di identificazione ed espulsione da cui uscirà solo per essere accompagnato all'aeroporto dove l'attende un volo per l'Ucraina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento