Via Morandi, taglio del nastro per il nuovo "hub" musicale dei giovani

Taglio del nastro al "71MusicHub", il rinnovato polo musicale con spazi per prove, registrazioni in presa diretta, nuove strumentazioni, uffici e locale per musica live

Spazi per prove, per registrazioni in presa diretta e produzioni video, nuove strumentazioni, un locale dedicato alle performance live, sala conferenze e uffici. È “71MusicHub” il polo modenese dedicato alla musica che diventa il cuore del progetto di promozione e sostegno della creatività musicale giovanile che propone ai giovani artisti non solo gli spazi per sperimentarsi, ma anche formazione, consulenza e occasioni di promozione.

Nato dalla riunione nella stessa sede di via Morandi 71 di tutti i servizi dedicati alla promozione della musica giovanile, come le sale prova di Mr.Muzik e l’Off, che già vi si trovavano, e il Centro Musica, trasferito dalla storica sede di via Due Canali, “71MusicHub” è stato inaugurato ufficialmente mercoledì 10 febbraio, 22 anni dopo la nascita del Centro Musica e a dieci anni esatti dal debutto dell’Off. Al taglio del nastro sono intervenuti il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, l’assessore alle Politiche giovanili Giulio Guerzoni e l’assessore regionale alla Cultura e alle Politiche giovanili Massimo Mezzetti.

“Con il polo musicale che inauguriamo oggi – ha commentato l’assessore Guerzoni – puntiamo a rispondere a tante esigenze diverse, in modo razionale e ottimizzando le risorse a partire naturalmente dal sostegno alla creatività dei giovani artisti. Ma tra gli effetti della riunificazione in un’unica sede di tutti i servizi ci sono anche più spazi liberi per il Sigonio, in attesa della scuola nuova, e una migliore e più efficace interazione con la Tenda, altro tassello importante delle Politiche giovanili del Comune”.

Le sale prova Mr. Muzik inaugurate nel 2002 e oggi ristrutturate e rinnovate nelle strumentazioni, sono un servizio in crescita per numero di turni venduti, che nel 2015 si sono attestate sui 1249 affitti di tre ore ciascuno portando le ore di utilizzo a 3750 all'anno. Il Centro Musica di Modena si è sempre configurato come un centro di servizi e di incubazione e di sviluppo di idee, che colloquia con i soggetti attivi nel territorio; spazio per la formazione, nella direzione di sviluppare le capacità professionali artistiche, organizzative, tecniche e gestionali; luogo di produzione artistica, programmazione e gestione di eventi locali e regionali, che ha l’obiettivo di fornire agli utenti gli strumenti promozionali, formativi e tecnici per potere sviluppare il proprio progetto musicale e orientarsi verso il mercato.

“In questa piccola-grande operazione di riqualificazione urbana - ha concluso il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, presente all’inaugurazione- diamo una risposta a diverse esigenze culturali, patrimoniali e scolastiche. Inoltre diamo nuova linfa a una strategia della Regione che ha visto sempre in Modena un punto di riferimento per la creatività musicale giovanile. Nel piano investimenti 2016 vogliamo trovare altre risorse per completare un altro stralcio funzionale di nuovi lavori per questo immobile a servizio dei giovani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento