Nuova Estense, incendiato nuovamente l'autovelox alle porte della città

Il dispositivo di Santa Maria di Mugnano (via Bellaria) è stato dato alle fiamme da ignoti durante la notte tra mercoledi e giovedì. Danni immediatamente riparati. L'ultimo episodio in aprile

Sarà stato un automobilista furioso per una multa, un esponente di un movimento luddista o semplici ragazzini alla ricerca di una notte di adrenalina. Fatto sta che nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi ignoti hanno appiccato fuoco all'autovelox fisso di via Bellaria, situato all'altezza del cimitero di Santa Maria di Mugnano, appena oltre la rotonda per Portile.

Ma la Polizia Municipale fa sapere che l’autovelox è perfettamente funzionante: l’apparecchiatura fotografica non ha subito danni e ha ripreso a scattare immagini dei mezzi in transito che non rispettano il limite di velocità. Agli operatori della Polizia municipale di Modena è bastato pulire i plexiglass che proteggono le feritoie di ripresa dai residui di fumo per rimettere in servizio l’autovelox..

L’allarme è scattato verso le 0.30 di giovedì quando in via Bellaria è arrivata una squadra di Vigili del fuoco. Le fiamme, forse appiccate con sostanze liquide, si erano già quasi spente da sole e avevano interessato solo la base dell’armadio metallico di protezione e qualche ciuffo d’erba vicino.

Dopo la verifica dell’apparecchiatura e la prima sommaria pulizia dell’impianto l’attività fotografica è ripresa regolarmente. Intanto al comando di via Galilei sono iniziate le prime indagini per cercare di individuare l’autore o gli autori del gesto. L'episodio notturno - circa il quale sarà difficile se non impossibile individuare i responsabili - fa seguito a quello avvenuto l'11 aprile scorso. Anche in quell'occasione ignoti avevano dato alle fiamme l'impianto, danneggiando però soltanto l'alimentatore del sistema di rilevamento dei veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento