Soffitta in fiamme, mamma e figlia di 2 anni salvate sul tetto del palazzo

E' accaduto ieri sera a Carpi, dove sono intervenuti pompieri e carabinieri. Lieve intossicazione per le due inquiline e per due militari

Paura ieri sera nel centro storico di Carpi, dove una giovane mamma di 23 anni e la figlioletta di 2 sono dovute fuggire sul tetto del palazzo a seguito di un incendio divampato in soffitta, probabilmente a causa di un cortocircuito. Fiamme e fumo hanno invaso gli ambienti, costringendo le due inquiline a cercare rifugio verso l'alto, dove fortunatamente sono state soccorse dal pronto intervento dei Vigili del Fuoco con l'autoscala.

Mamma e figlia sono rimaste lievemente intossicate dal fumo, ma dopo alcuni accertamenti sono state dimesse e sono in buone condizioni di salute. Stessa sorte anche per due Carabinieri, intervenuti nello stabile per mettere in sicurezza i presenti. Anche i piani inferiori sono infatti stati evacuati. I pompieri hanno avuto la meglio sull'incendio in breve tempo e hanno avviato le verifiche per la stabilitò dell'edificio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aggredisce la sorellastra e devasta l'appartamento: 34enne arrestato dalla Polizia

  • Attualità

    Il quartiere e la città ricordano Ghizlan, in 500 alla fiaccolata

  • Politica

    Piano Urbanistico, ok di Piazza Grande alle valutazioni del comitato scientifico

  • Cronaca

    Truffa della legna a domicilio, denunciato dopo due consegne a Pavullo

I più letti della settimana

  • Tragico frontale sulla Pedemontana a Fiorano, morta una donna

  • Inseguimenti sulle strade del Frignano, notti ad alta tensione per i Carabinieri

  • Persona investita sui binari a Mirandola, treni fermi e disagi

  • Modena-Castelfranco, 15 km da incubo sulla via Emilia: "Serve una nuova arteria"

  • Ritrovato il corpo senza vita dell'84enne scomparso a Bastiglia

  • Nonantola, sequestrati al mercato settimanale oltre 2.000 prodotti non conformi

Torna su
ModenaToday è in caricamento