Forzano un posto di blocco e finiscono fuori strada con l'auto della nonna, nei guai due minorenni

I ragazzini si aggiravano per le strade di Modena in piena notte e hanno cercato di fuggire al controllo dei Carbinieri, finendo per uscire di strada nei pressi del cimitero di San Cataldo

Erano circa le 3 della scorsa notte quando una pattuglia del Radiomobile di Modena ha notato un fuoristrada Suzuki che procedeva in modo incerto. I militari hanno intimato l'alt, ma il conducente del mezzo ha preferito accelerare e forzare il posto di blocco per cercare di dileguarsi. Ne è nato un inseguimento che si è protratto per le strade della zona ovest della città, fino a quando l'auto pirata non ha raggiunto strada Cimitero San Cataldo.

In corrispondenza di una delle rotonde accanto al cimitero il guidatore ha perso il controllo ed è finito fuori strada. Dalla Suzuki incidentata sono usciti due ragazzini, il conducente 17enne e il passeggero 16enne entrambi residenti in città. Per i due, illesi, è scattata la segnalazione alla Procura per i minorenni di Bologna per resistenza a pubblico uffficiale e per il conducente 17enne, che aveva preso la macchina della nonna, anche la sanzione per guida senza patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Scontro in via Salvo D'Acquisto, l'ambulanza si ribalta

  • Coronavirus. Unimore sospende lezioni ed esami per tutta la settimana

Torna su
ModenaToday è in caricamento