Travolto in via Respighi, muore un ciclista di 68 anni

L'uomo è deceduto in ospedale dopo essere stato investo da una cisterna di una ditta di spurghi. Rilievi a cura della Municipale

Non c'è stato nulla da fare per il 68enne Massimo Mattioli, investito ieri mattina in via Repighi qualche minuto dopo mezzogiorno. L'uomo stava percorrendo la via in sella alla propria bicicletta elettrica quando è stato investito da un'autobotte di una ditta di spurghi: il mezzo proveniva da via Bazzini e si stava immettendo su via Respighi quando ha colpito il ciclista.

L'uomo è stato soccorso da ambulanza e automedica, stabilizzato e portato all'Ospedale di Baggiovara. Le sue condizioni si sono però aggravate, fino a che l'uomo non è deceduto nel reparto di Terapia Intensiva.

I rilievi dell'incidente sono stati svolti dalla Polizia Municipale di Modena.

Potrebbe interessarti

  • Le migliori osterie di Modena. Dove gustare la cucina tradizionale

  • Come pulire il box doccia in modo efficace

  • Le migliori piadinerie di Modena

  • Antigravity Pilates: come allenarsi e dove farlo a Modena

I più letti della settimana

  • Grandine e vento si abbattono su Modena, trenta feriti e molti danni

  • Disastro meteo su Modena, parte la conta dei danni. Trenta feriti lievi

  • Cade dal furgone in via Giardini, muore un operaio trentenne

  • Grandine in pianura, vigneti e campi di grano devastati

  • Furti con la tecnica dell'abbraccio, caccia ad una ladra a Carpi e dintorni

  • Viaggia con un'intera camera da letto sul tetto dell’auto, patente ritirata

Torna su
ModenaToday è in caricamento