Pestato all'uscita della polisportiva, si indaga per tentato omicidio

I Carabinieri stanno ricostruendo quanto accaduto nel parcheggio della Polisportiva Saliceta San Giuliano, dove nella notte tra martedì e mercoledì un 31enne è stato picchiato e abbandonato sul marciapiede. Si cercano testimoni

ono in pieno svolgimento, senza risvolti particolarmente significativi, le indagini sul pestaggio che ha ridotto in fin di vita un 31enne modenese, il cui corpo riverso accanto al marciapiede è stato notato in strada Panni intorno alle ore due della notte tra martedì e mercoledì scorsi. L'uomo – che si trova ancora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Baggiovara – è stato raggiunto da diversi colpi, tra cui due pugni che lo hanno quasi ucciso, in un contesto che resta ancora avvolto dal mistero.

In procura è stato aperto un fascicolo con l'ipotesi di omicidio colposo, per ora nei confronti di ignoti, visto che non sono emersi indagati. Anzi, il lavoro di inchiesta dei Carabinieri procede a rilento e per ora si basa su un singolo testimone e su molti dubbi da verificare.

Fino ad ora è stato accertato che il 31enne – un modenese con alle spalle una vita difficile e gravi problemi di tossicodipendenza – ha partecipato alla festa che si svolge ogni martedì presso la Polisportiva Saliceta San Giuliano, la serata “Lady Kelly”, frequentata da giovani e universitari. Durante l'evento avrebbe anche fatto notare la sua presenza con atteggiamenti molesti, tentando anche di rubare una bottiglia dal bar e venendo allontanato. La festa si è conclusa intorno all'1.30, quando è incominciato il deflusso dei ragazzi. Poco dopo il corpo del 31enne è stato ritrovato nei pressi del parcheggio, dove fino a qualche minuto prima vi era un grande viavai di auto e persone.

Resta quindi un buco nero temporale di circa mezz'ora, nel quale il modenese è stato aggredito e poi abbandonato. Nella zona teatro del pestaggio – che si ipotizza possa essere avvenuto lungo il vialetto che collega la struttura sportiva al parcheggio di via Panni - non vi sarebbero telecamere con registrazioni utili alle indagini. E' però verosimile che diversi ragazzi possano essere stati testimoni della violenza, motivo per il quale dalla stessa Procura arriva un appello a farsi avanti e comunicare ai Carabinieri possibili indiz

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Blitz nell'ex ristorante La Fazenda, era diventato un rifugio per clandestini

Torna su
ModenaToday è in caricamento