Autori ed editori ai tempi degli ebook, al Salotto Aggazzotti i libri di domani

Illusioni è l'ebook modenese primo della collana degli autori del Salotto Aggazzotti. L'opera di Christian Bandieri e Barbara Motti, curata da Cesare Carbonieri, è uno degli esperimenti ebook che stanno spopolando oggi in Italia

Si è concluso pochi giorni fa il Salone Internazionale del Libro di Torino con una sola protagonista, Giulia Beyman, autrice italiana di ebook che ha venduto nell'ultimo anno più libri del premio Pulitzer Donna Tartt. Un dato significativo che pone in evidenza la crisi dell'editoria cartacea e l'inizio della rivincita di quella digitale. A Modena l'innovazione ebook non si è fatta attendere e così Cesare Carbonieri, responsabile del corso di scrittura creativa al Salotto Aggazzotti, ha realizzato una serie di ebook insieme alla Ebook Editori, la casa editrici digitale di Castelnuovo Ragone di Alfonso Mauriello. Il primo libro della collana si chiama Illusioni, scritto da Christian Bandieri e Barbara Motti, e sarà presentato il 29 Maggio alle 21.00 al Salotto Aggazzotti. 

CARBONIERI: "UNA RACCOLTA DI RACCONTI SULLE GRIGIE SFUMATURE DELL'AMORE". "Questo ebook è la conclusione di un percorso di scrittura creativa - ha spiegato Cesare Carbonieri - seguito dai Christian e Barbara nel quale abbiamo approfondito i vari temi della scrittura, dall'ideazione fino alla post-produzione. Illusioni è una raccolta di racconti sulle grigie sfumature del sentimento amoroso. Christian Bandieri ha realizzato Il sogno oltre la porta in una moderna rivalutazione del mito di Orfeo ed Euridice, mentre Barbara Motti ha scritto Alex e Sophie, in cui si racconta di questo artista che si fa mantenere dalla moglie, apparentemente forte ma in realtà sola e in cerca di qualcuno a cui aggrapparsi". 

BARBARA MOTTI: "L'AMORE VA VISSUTO, NON SI PUO' SPIEGARE". "Coltivando da tempo la passione per la scrittura - ha raccontato Barbara Motti - ho voluto affrontare l'esperienza del corso di Cesare Carbonieri al Salotto Culturale Aggazzotti di Modena per imparare le tecniche più valide. Un'esperienza che mi è stata utile per far emergere ancor di più la mia passione e per migliorare e ampliare i miei orizzonti creativi di forma e di contenuto. Al centro del mio racconto c'è l'amore, un concetto che per me non è spiegabile razionalmente, perché mi sembra che spiegandolo ne rovini l'essenza, la magia, la follia, perciò penso che l'amore si possa soltanto vivere."

CHRISTIAN BANDIERI: "INIZIAVO E NON FINIVO  MAI UN'OPERA, PER QUESTO HO SCELTO IL CORSO". "In questi ultimi due anni ho riscoperto il piacere di leggere - ha spiegato Christian Bandieri - grazie al mio collega di lavoro e mentore Rolando, grande appassionato di libri rari, che di ritorno da qualche mercatino mi portava sempre qualche classico un po’ ingiallito. Dal piacere della lettura al desiderio di scrivere il passo è stato breve. Ho da sempre messo nero su bianco le mie sensazioni, usando taccuini e blog, ma non mi ero mai cimentato nella narrativa. Dopo mesi di pagine accartocciate con scarabocchi di capitoli introduttivi che finivano nel vuoto, ho capito che mi serviva un metodo di lavoro più razionale per mettere in fila le mie idee. Per questo ho deciso di seguire un corso di scrittura creativa.".

INTERVISTA ALLA CASA EDITRICE EBOOK MODENESE. La passione per la scrittura a volte però non basta, perché nel mondo 2.0 serve alle spalle una chiara strategia di pubblicazione e pubblicizzazione, per questo motivo abbiamo intervistato l'editore modenese di Illusioni, Alfonso Mauriello, che ci ha raccontato il mondo degli ebook.

Come e perchè nasce Ebook Editori? La nostra casa editrice è nata due anni, ma solo adesso cominciamo a fare davvero dei numeri realmente imprenditoriali. Ebook Editori ha da subito seguito la filosofia del pubblicare solo ebook, perciò evitare anche la presenza del cartaceo, e con questa idea abbiamo dato la possibilità a decine e decine di autori farsi conoscere.

Perché oggi bisogna puntare sull'editoria digitale? Il prezzo ne è un primo motivo, se un nostro ebook costa 3 o 4 euro, un cartaceo arriverebbe a 10 o 12 euro. Per altro si tratterebbe di un guadagno che a noi non verrebbe in tasca, perché il costo del cartaceo è prevalentemente nella sua stampa, mentre con il l'ebook del prezzo di copertina il 50% va alla casa editrice e il 50% all'autore, mentre con un cartaceo l'autore può sperare al massimo di avere l'8% del prezzo di copertina. E poi non ha senso entrare in un mercato dove ci sono lobby che hanno fatto cartello. 

Oggi il mercato ebook in Italia è ancora limitato, ma lei crede che crescerà in futuro? Più che una previsione è una speranza, infatti noi puntiamo molto sui giovani e vorremmo puntare presto anche nell'editoria scolastica digitale. I giovani che oggi hanno 10 anni e che sono soliti leggere online le informazioni, saranno in futuro più propensi al digitale rispetto che alla carta. Il problema è che oggi molti insegnanti sono avanti con l'età e spesso non conoscono le tecnologie quanto gli studenti, e comunque anche davanti ad un insegnante tecnologico, perché ce ne sono, serve una scuola 2.0

Perché un autore dovrebbe preferire l'editoria digitale al self-publishing? Perché quando scegli il self-publishing sei davvero da solo, dopo nessuno potrà aiutarti. Se consideriamo che Google si fa pagare per mettere i siti e i prodotti in un certo ordine, considerate cosa possa fare uno da solo. In Italia ci sono più scrittori che lettori e questo significa che ci si lancia in un mondo dove sei uno delle decine di migliaia di autori. L'editore darà sicuramente più visibilità della singola persona. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento