Intossicazione da monossido, ricovero per una coppia e il figlio di 18 mesi

Una famiglia residente a Vignola è rimasta intossicata dal braciere acceso per riscaldare l'appartamento. Trasporto d'urgenza a Fidenza, ma non sono gravi

Aver lasciato acceso un braciere all'interno dell'appartamento poteva costare davvero caro ad una coppia di cittadini nordafricani, residenti a Vignola in via Soli. Le esalazioni hnno infatti saturato l'abitazione, intossicando gravemente gli occupanti, compreso il figlio di appena 18 mesi. Provvidenziale è stato l'arrivo del 118, inotrno alle ore 3 della scorsa notte.

I tre stranieri sono stati trasportati d'urgenza verso l'spedale di Fidenza, dove sono installate le camere iperbariche per la rianimazione. Fortunatamente le loro condizioni non sarebbero eccessivamente gravi. Sul posto anche i Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza l'appartamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Cena aziendale degenera, minaccia il collega armato di coltello e forchettone

  • Truffa del CD-rom, incastrato un 45enne dopo sette colpi in città

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Si affrontano in strada per una donna "contesa", feriti e denunciati

Torna su
ModenaToday è in caricamento