Intossicazione da monossido, ricovero per una coppia e il figlio di 18 mesi

Una famiglia residente a Vignola è rimasta intossicata dal braciere acceso per riscaldare l'appartamento. Trasporto d'urgenza a Fidenza, ma non sono gravi

Aver lasciato acceso un braciere all'interno dell'appartamento poteva costare davvero caro ad una coppia di cittadini nordafricani, residenti a Vignola in via Soli. Le esalazioni hnno infatti saturato l'abitazione, intossicando gravemente gli occupanti, compreso il figlio di appena 18 mesi. Provvidenziale è stato l'arrivo del 118, inotrno alle ore 3 della scorsa notte.

I tre stranieri sono stati trasportati d'urgenza verso l'spedale di Fidenza, dove sono installate le camere iperbariche per la rianimazione. Fortunatamente le loro condizioni non sarebbero eccessivamente gravi. Sul posto anche i Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza l'appartamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento